Stangata carburante: rincari per benzina e gasolio durante l’esodo estivo, quanto si spenderà in più?

Parte l'esodo estivo e con esso la benzina costerà di più, il Codacons parla di rincari importanti.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Parte l'esodo estivo e con esso la benzina costerà di più, il Codacons parla di rincari importanti.

Carburante quanto mi costi. L’esodo estivo verso le mete di vacanza fa rima, anche quest’anno, con prezzi della benzina in aumento. Mentre le autostrade si riempiono di auto in coda a far scendere lacrime amare agli automobilisti non sono soltanto le interminabili file ai caselli ma anche il costo del carburante. La denuncia arriva dal Codacons che ha appunto denunciato degli incrementi per benzina e gasolio che impatteranno in maniera negativa sulle tasche degli italiani.

Caro carburante in agguato

Le giornate da bollino rosso sulle strade delle vacanze saranno il weekend del 3,4 e 5 agosto e quello del 9, 10 e 11 agosto e con il caos nelle principali arterie, nonostante le partenze intelligenti, la benzina e il gasolio costano sempre di più. Il Codacons parla di 540 milioni di euro, cifra riferita all’impatto che questi aumenti avranno sulle nostre tasche. A fare il punto della situazione è stato il presidente Carlo Rienzi del Codacons, il quale ha spiegato che «Oggi un litro di gasolio costa il 12,4% in più rispetto allo stesso periodo del 2017, mentre per la benzina si spende mediamente il 9% in più. Questo significa che per un pieno ad una autovettura di media cilindrata ogni automobilista deve mettere in conto una maggiore spesa di 8,3 euro per il gasolio e di 6,75 euro per la verde, con un impatto evidente per chi durante le vacanze si sposterà in automobile». Insomma, per un italiano che si sposta in auto durante i giorni dell’esodo o in ogni caso nei giorni caldi delle partenze, bisogna mettere in conto un aumento dei prezzi non indifferente per fare il pieno. E’ per questo che il Codacons auspica nei tagli delle tasse che pesano su questi rincari, in particolare le accise che gravano sui carburanti in Italia.

Prezzi benzina

Intanto, secondo le rilevazioni sui prezzi del carburante al 30 luglio comunicati dai gestori all’Osservatorio, la benzina self service è a 1,631 euro/litro, il diesel a 1,503 euro/litro, la benzina servito a 1,746 euro/litro, diesel a 1,622 euro/litro, Gpl a 0,650 euro/litro, metano a 0,963 euro/kg.

Le giornate da bollino rosso

Giornate da bollino rosso e nero per gli italiani in procinto di partire per le vacanze. Secondo il calendario fornito da Viabilità Italia e dal ministero dell’Interno il bollino nero è segnalato per sabato 4 e 11 agosto ma tutti i weekend di agosto saranno da bollino rosso, in particolare il pomeriggio di giovedì 2 e venerdì 3 agosto, così come il mattino del 5 agosto, venerdì 10 e domenica 12 agosto. Per i rientri il bollino rosso è previsto sabato 18 e domenica 19 agosto, venerdì 24, sabato 25 e domenica 26 agosto e il 1 e 2 settembre.

Leggi anche: Rincari benzina: stangata di 415 euro, ma l’Opec trova accordo per tagliare i prezzi del petrolio

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Italia, Petrolio