Spopolano i voli low cost per l’estate, così le compagnie si sfidano per la ripresa del turismo

Le compagnie aeree puntano alle destinazioni italiane e si sfidano a suon di rotte e voli low cost.

di , pubblicato il
Voli aerei

La stagione estiva non è ancora iniziata ma la guerra delle compagnie aeree per offrire voli low cost a tariffe sempre più concorrenziali si.

La guerra delle compagnie aeree low cost per le destinazioni italiane

Le incertezze legate alla pandemia e il fatto che molti italiani non andranno in vacanza all’estero nemmeno questa estate, ha spinto molti vettori a puntare fortemente sulle rotte nazionali. Lo dimostrano i vari annunci di WizzAir, Ryanair, Volotea e easyJet, che a partire da maggio o giugno hanno deciso di aumentare le tratte verso la Sardegna con tariffe molto concorrenziali: si trovano biglietti a 50 euro a luglio, periodo in cui solitamente era complicato trovarli a prezzi bassi.
Ma non sarà solo la Sardegna il nuovo eden dei vettori. Un aumento esponenziali dei voli da Milano Malpensa, Linate, Bergamo, Bologna o Roma, gli scali più importanti insomma, sono previsti anche per la Sicilia e la Puglia. Sarà un’estate in cui le compagnie si sconteranno proprio sulle destinazioni italiane, consapevoli che è da qui che bisogna ripartire per il rilancio del turismo. Da un lato, però, bisogna considerare che se è vero come da luglio o in genere dall’estate ci sarà un aumento della domanda per raggiungere le mete di vacanza, dall’altro, questa sarà comunque inferiore del 55% rispetto al 2019, prima che il covid facesse la sua apparizione.

Una sfida a colpi di prezzi bassi anche in alta stagione

Ryanair, ad esempio, per la prossima estate è pronta a lanciare un operativo voli molto ampio sulle rotte domestiche, si parla di 100 rotte e 1.500 voli a settimana che collegheranno i 28 aeroporti del paese, un’espansione che tocca molto gli scali di Bergamo,Malpensa, Bologna, Bari, Brindisi e Alghero.

Wizzair, invece, si prepara all’apertura della nuova base di Palermo e numerose rotte verso Sardegna e Sicilia con incrementi dei collegamenti dal Nord Italia.
Una mossa seguita anche da easyJet, che punta ad Olbia e la Costa Smeralda con numerosi voli in partenza da Malpensa, Linate e Bergamo, ma anche da Bologna, Verona, Torino e Bari. Raddoppio anche per Volotea, la low cost spagnola, che oltre alla Sardegna e una nuova base in Costa Smeralda, collegherà anche Catania e Milano, e Milano e Lampedusa e Pantelleria. Una sfida che sembra partire proprio dai prezzi molto concorrenziali rispetto al passato.

Vedi anche: Ryanair dice no al passaporto sanitario vaccinale e scommette su nuove rotte estive

[email protected]

Argomenti: ,