Spese casa in Italia più basse che in Europa, pesano un quarto del totale

Le famiglie italiane dedicano alla casa quasi un quarto delle loro spese, ma rispetto al resto d'Europa facciamo un po' meglio.

di , pubblicato il
Le famiglie italiane dedicano alla casa quasi un quarto delle loro spese, ma rispetto al resto d'Europa facciamo un po' meglio.

A quanto ammontano le spese per la casa, in rapporto a quelle totali delle famiglie in Italia? Ce lo dice l’Eurostat, secondo cui per affitto, manutenzione, ristrutturazione, acqua, luce, gas e spese simili, una famiglia italiana dedica 23,8% delle spese, cioè 240,134 miliardi in tutto. I dati si riferiscono al 2015 e ci segnalano una crescita dell’incidenza del 3,3%: erano al 20,5% nel 2005. Ma stavolta il nostro paese fa un po’ meglio della media europea. Nella UE, le famiglie spendono il 24,4% solo per la casa (+1,9% sul 2005) per complessivi 1.965,3 miliardi, mentre nell’Eurozona si ha un’incidenza del 24,1% (+2,3% in 10 anni) e per un totale di 1.354,7 miliardi.

Tra i paesi in cui è relativamente più costoso mantenere casa, troviamo Danimarca (29,4%), Finlandia (28,2%) e Francia (26,4%). I meno cari sono Malta (10,1%), Lituania (15,8%) e Cipro (16,5%). In Germania, si registra un lieve calo del peso della casa tra le spese familiari, passato in un decennio dal 24,4% al 24%. Nel Regno Unito si è saliti dal 24,4% al 25,6%.

Spesa casa in Italia più basse che in Europa, perché

Certo, i dati sono il riflesso di alcune peculiarità variabili di stato in stato. Ad esempio, è noto come solamente una famiglia su cinque in Italia viva in affitto, meno della metà che in Germania, un fatto che riduce notevolmente il monte-spesa per le locazioni immobiliari. Il clima ci da una mano, consentendoci di risparmiare qualcosa per il riscaldamento, specie al Sud, quando in realtà come Danimarca e Finlandia si è costretti ad affrontare lunghi inverni rigidi.

Quanto all’aumento dell’incidenza superiore alla media europea, è probabile che nel caso dell’Italia giochi un ruolo anche il calo generale dei consumi, a causa della crisi economica più acuta che in altri paesi UE, che ha reso relativamente più elevato il peso delle spese per la casa, il più delle volte obbligate e scarsamente comprimibili.

(Leggi anche: Spese casa, usare gli elettrodomestici in modo intelligente)

 

 

 

Argomenti: ,