Sono Importanti i Ratings dell’Eurozona?

Domande e risposte sulle valutazioni delle agenzie di rating

di Carmen Gallus, curatrice Dall'Estero, pubblicato il
Domande e risposte sulle valutazioni delle agenzie di rating

The World FT Blog – Una decisione da parte dell’agenzia di rating Moody’s – su un possibile downgrade dell’Italia – è imminente. Come la debacle di questa estate in seguito alla decisione di S & P di declassare gli Stati Uniti, una tale mossa potrebbe avere importanti ripercussioni sui mercati. E allora, cosa sta succedendo? Dovremmo essere preoccupati? E potrebbero essere in arrivo altri downgrade nella zona euro?

Qual è voto attuale dell’Italia?
DOWNGRADE RATING ITALIA – Moody’s ha annunciato di aver messo l’Italia sotto vigilanza per un possibile downgrade già a metà di giugno. L’agenzia si è data un termine di tre mesi per prendere una decisione, che dovrebbe scadere nei prossimi giorni. L’Italia è attualmente rating Aa2 di Moody’s, due tacche sotto il più alto grado di tripla A. E’ rating A + di S & P, quattro tacche sotto la tripla A – e AA- da Fitch, tre tacche al di sotto della tripla A.

Quali altri paesi sono a rischio di un downgrade?
RATING FRANCIA – C’è stata una speculazione nei mercati sull’ipotesi che la Francia, seconda economia più grande della zona euro, potrebbe vedere un taglio di rating, anche se tutte e tre le principali agenzie di rating l’hanno negato. Questo comporterebbe conseguenze molto gravi per la zona euro, dato che la Francia è uno dei sei paesi della zona euro che detengono il prezioso status di tripla A, che comprende anche Germania, Austria, Finlandia, Paesi Bassi e Lussemburgo. Questi paesi sono considerati meno a rischio di soffrire di un default sui bonds o di rinnegare il rimborso degli investitori sui prestiti.
Se uno di questi paesi a tripla A fossero degradati, allora questo potrebbe minare il fondo di salvataggio della zona euro, il Fondo Europeo di Stabilità Finanziaria. Questo perché il EFSF ha avutto proprio il rating tripla A , che gli permette di prendere in prestito nei mercati a prezzi bassi e quindi utilizzare questo denaro per sostenere i paesi travagliata della regione, contando sulla forza delle sei economie della zona euro con il top-rating.

Che cosa significa tripla A?
RATING AAA SIGNIFICATO – Ciò significa che un paese ha forti finanze pubbliche, ha un facile accesso al denaro nei mercati finanziari a tassi competitivi ed è estremamente improbabile che dichiari default sui suoi titoli. Tuttavia, alcuni analisti domandano se c’è molta differenza tra tripla A e doppia A +, la tacca sotto. Uno stratega dice: “È possibile misurare la differenza su una capocchia di spillo”. Egli cita il caso degli Stati Uniti, che è stato declassato da tripla A da S & P nel mese di agosto, ma non ha problemi ad accedere ai mercati finanziari.


A parte la Francia, quali altri dei sei paesi con rating tripla A della zona euro, sono sotto la minaccia di essere declassati?
Dal momento che gli Stati Uniti sono stati declassati da tripla A, gli investitori e gli strateghi sono diventati più preoccupati che le altre grandi economie del mondo sviluppato potrebbe dover affrontare la stessa sorte. Anche la Germania potrebbe essere declassata in caso di un ulteriore approfondimento della crisi del debito dell’Eurozona, dicono, soprattutto se deve trovare più soldi per salvare le più deboli economie della regione.

Quindi le valutazioni non hanno importanza?
Sì, ma non molto, quando si tratta di un confronto tra una tripla e la tacca più bassa. Nel caso dell’Italia, se si tratta di un declassamento di Moody’s di una tacca, questo di per sé normalmente non sarebbe considerato significativo. È solo che i mercati sono così nervosi che si potrebbe innescare un sell-off di obbligazioni. Tuttavia, quando la Grecia era stata retrocessa da investment grade, che è un rating di tripla B – o superiore, a livello spazzatura o ad alto rendimento, la cosa aveva importanza, perché molti fondi di investimento non sono autorizzati ad acquistare debito inferiore a investment grade.

Cosa possono fare i politici per stabilizzare le valutazioni su un paese?
La risposta è semplice: devono mettere le loro finanze in ordine. Il Regno Unito, che ha una tripla A di rating, in passato è stato avvertito da S & P che avrebbe potuto perdere il suo status di top-notch. Tuttavia, S & P ha ritirato il suo avvertimento dopo che il governo britannico si è impegnato in tagli alla spesa pubblica portando giù il suo deficit di bilancio e i livelli di debito complessivo. L’Italia ha bisogno di fare lo stesso se vuole evitare la minaccia del downgrade per il futuro.


Articolo originale: Do eurozone ratings matter?

 

INVITO ALLA LETTURA SULLO STESSO TEMA:

Debito italiano, taglio rating Moody’s? Tempismo alquanto sospettoDebito italiano, taglio rating Moody’s? Tempismo alquanto sospetto

Blog Verdemoneta – 15 Settembre 2011  – Possibile Downgrade da parte di Moddy’s del debito italiano, notizia che non dovrebbe portare ulteriore instabilità sul mercato, sempre che qualcuno non la stia gonfiando apposta.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Visti dall`estero

I commenti sono chiusi.