Sondaggi politici: M5S e PD sempre vicini

Gli ultimi sondaggi politici effettuati dagli istituti SWG e Ixè non testimoniano il sorpasso del M5S sul PD previsto da altre rilevazioni: ecco chi sale e chi scende.

di , pubblicato il
Gli ultimi sondaggi politici effettuati dagli istituti SWG e Ixè non testimoniano il sorpasso del M5S sul PD previsto da altre rilevazioni: ecco chi sale e chi scende.

Nonostante alcuni sondaggi politici diano già per scontato il sorpasso del Movimento 5 Stelle sul Partito Democratico, secondo le più recenti rilevazioni effettuate dagli istituti SWG e Ixè M5S e PD sono sempre vicini, ma il sorpasso della prima forza politica sulla seconda non è ancora avvenuto. Diremo di più: mentre per SWG il PD ha aumentato le lunghezze di distanza che lo separano dal M5S, per Ixè la distanza si è accorciata di soli 0,2 punti percentuali in favore del M5S. Molto probabile che a influire sulle intenzioni di voto e a penalizzare il Movimento siano stati i recenti scandali che hanno colpito il sindaco di Parma Pizzarotti e il sindaco di Livorno Nogarin, subito dopo l’arresto del sindaco di Lodi Uggetti, esponente del PD. Nonostante la politica italiana continui a turbare l’elettorato con i suoi scandali e sia sempre più invischiata nella giustizia, le forze di governo cercano di aumentare i propri consensi e rafforzare la propria posizione. Andiamo quindi a svelare gli scenari descritti dagli ultimi sondaggi politici effettuati dagli istituti SWG e Ixè.

  [tweet_box design=”box_09″ float=”none”]Per SWG e Ixè il sorpasso M5S sul PD non è ancora avvenuto #sondaggipolitici[/tweet_box]  

Sondaggio SWG

Per l’istituto SWG le distanze tra PD e M5S si allungano dopo la settimana di scandali che ha colpito la seconda forza politica del Paese: il sorpasso tanto atteso e redatto da altri istituti non è dunque ancora avvenuto, mentre alle spalle dei partiti di testa la situazione non cambia molto. Recuperano comunque le forze di governo formate da PD e Nuovo Centrodestra, mentre Sinistra Italiana guadagna quanto Fratelli d’Italia ha perso negli ultimi 7 giorni. Più nel dettaglio, quindi, scopriamo che il Partito Democratico ha guadagnato 0,4 punti percentuali, salendo a quota 31,7%. Il Movimento 5 Stelle, di contro, perde 0,3 punti percentuali, un calo che lo fa scivolare a quota 27,2% e dunque a 4,5 punti percentuali di distanza dal PD.   Alle loro spalle non si registrano movimenti eclatanti: Lega Nord perde 0,5 punti percentuali, scivolando al 14,7% dei consensi, mentre Forza Italia recupera un pochino, registrando un guadagno di 0,3 punti percentuali e salendo così a quota 11,6%. Fratelli d’Italia e Sinistra Italiana si danno invece il cambio, capovolgendo letteralmente la loro situazione politica: Fratelli d’Italia passa infatti dal 4% della settimana scorsa all’attuale 3,5%, mentre Sinistra Italiana fa l’esatto contrario, passando dal 3,5% rilevato 7 giorni fa al 4% dei consensi. Sale anche Nuovo Centrodestra di 0,3 punti percentuali, incremento che gli consente di raggiungere il 3,7% delle preferenze. In tutto, nell’ultima settimana, per SWG l’area di governo ha guadagnato 0,7 punti percentuali, migliorando la propria posizione resa precaria dalle ultime rilevazioni. Cresce però il tasso di astensionismo, che passa dal 40,9% al 42,9%.

 

Sondaggio Ixè

Leggermente differenti i risultati riscontrati dall’istituto Ixè: per quest’ultimo sondaggio politico che adesso andremo ad analizzare, la distanza tra PD e M5S si assottiglia sempre di più in favore di quest’ultimo, seppur di poco, mentre alle loro spalle è sempre Forza Italia a prevalere sulla Lega Nord per ciò che concerne le variazioni settimanali. Si capovolge il discorso che riguarda Sinistra Italiana e Fratelli d’Italia, mentre Nuovo Centrodestra perde consensi, trascinando le forze di governo a un -0,6% che discorda con quanto affermato da SWG.   Più nello specifico scopriamo che il Partito Democratico ha perso 0,1 punti percentuali nell’ultima settimana, scivolando a quota 30,4%. Ne approfitta il Movimento 5 Stelle, che dal 28,1% sale al 28,2% delle preferenze, mantenendosi a sole 2,2 lunghezze di distanza dal partito di vertice. Dietro troviamo Lega Nord che va incontro a un forte calo (-0,8%) che lo fa scendere a quota 14%. Recupera invece Forza Italia, che guadagnando ben 0,7 punti percentuali – la crescita più evidente della settimana – raggiunge quota 12,3%.   A differenza di quanto riportato da SWG, Sinistra Italiana registra assieme a Lega Nord il calo più significativo dell’ultima rilevazione (-0,8%), scivolando a quota 4,6%, mentre Fratelli d’Italia, guadagnando negli ultimi 7 giorni lo 0,4%, sale a quota 3,6%. Area Popolare, infine, scende di 0,5 punti percentuali al 2,3% delle preferenze. Sempre secondo Ixè, nonostante il forte intreccio tra (in)giustizia e politica, cresce la voglia di andare a votare negli elettori italiani, visto che è stato rilevato, se si votasse oggi, un ottimo 65,7% di tasso di affluenza alle urne, un livello che in un solo è mese è cresciuto di oltre 5-6 punti percentuali.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,
>