Sondaggi politici elettorali: intenzioni di voto per le elezioni regionali 2015

I sondaggi per le elezioni regionali 2015 vedono la conferma della fiducia nel lavoro di Matteo Renzi: crolla il centrodestra

di , pubblicato il
I sondaggi per le elezioni regionali 2015 vedono la conferma della fiducia nel lavoro di Matteo Renzi: crolla il centrodestra

Le proiezioni dei sondaggi politici iniziano a concentrarsi sulle elezioni regionali 2015. Il clima pre-elettorale appare particolarmente caldo da questo punto di vista. Si tornerà al voto in ben nove regioni (Liguria, Emilia Romagna, Calabria, Marche, Umbria, Puglia, Toscana, Campania e Veneto): quali preferenze esprimeranno gli italiani? Sarà confermata la fiducia a Renzi e al Pd in generale? Le ultime proiezioni parlano chiaro: il Partito Democratico vincerebbe in nove regioni su nove. La regione in cui il Pd deve premere con la campagna elettorale è senza dubbio la Liguria, dov la rabbia per la gestione dell’emergenza maltempo è ancora fresca. Il piano di Renzi ha messo ko il centrodestra? Anche sul lungo termine la situazione non sembra migliorare, anzi.  

Elezioni 2015: dopo le regionali anche le politiche?

Se venisse confermato il successo alle regionali Renzi potrebbe spingere per andare subito al voto e fissare anche le elezioni politiche al 2015. Le preferenze per il centrodestra restano ferme al 15% ma iniziano a circolare le prime voci di un calo fino al 12%. E se queste proiezioni spingessero il Nuovo Centrodestra a cercare un’alleanza elettorale con Renzi voltando definitivamente  le spalle a Berlusconi? Quest’ultimo peraltro non potrebbe a quanto pare contare nemmeno sui voti che il Movimento 5 Stelle potrebbe sottrarre ai democratici. Il partito di Grillo infatti fino a oggi nelle regionali non è mai riuscito a sfondare.

Argomenti: