Sondaggi politici Demos & Pi ad oggi 14 settembre: Movimento 5 Stelle recupera, arretra il Centrodestra

I nuovi sondaggi politici di Demos &Pi vedono il rialzo del M5S e il calo della coalizione del Centrodestra.

di , pubblicato il
I nuovi sondaggi politici di Demos &Pi vedono il rialzo del M5S e il calo della coalizione del Centrodestra.

L’istituto Demos & Pi per il quotidiano Repubblica ha realizzato i nuovi sondaggi politici aggiornati ad oggi, giovedì 14 settembre. Rispetto agli ultimi dati, viene segnalata una forte ripresa del Movimento 5 Stelle, in vantaggio nettamente sul Partito democratico. Percorso opposto invece per Lega Nord e Forza Italia che, contrariamente ai dati diffusi da altri istituti di ricerca, sono date in calo rispetto allo scorso mese di giugno. Arretra dunque il Centrodestra, e lo fa in maniera inaspettata. Occorre comunque tenere conto che si tratti di un unico sondaggio, il quale dovrebbe andare a fare media con gli altri per essere valutato in maniera critica e oggettiva.

M5S in rialzo, recupera anche il Pd

Il Movimento di Beppe Grillo fa registrare a settembre il 28,1 per cento, tornando alle percentuali della scorsa primavera. “Demos & Pi” assegna ai pentastellati una crescita di due punti percentuali rispetto allo scorso mese di giugno, quando i grillini si attestavano al 26 per cento. Il balzo fatto dal M5S è notevole, soprattutto se rapportato a quanto fatto nello stesso periodo dal Partito democratico. I renziani possono ritenersi soddisfatti per il saldo positivo (+0,5 per cento), ma non per il distacco che ora hanno sui grillini, superiore all’1 per cento. A giugno, in prima posizione c’era proprio il Pd, con i democratici che avevano un vantaggio di 0,3 punti percentuali rispetto agli avversari. Ora il ritardo nei loro confronto è di 1,2 punti, con un saldo netto negativo in 3 mesi di un punto e mezzo percentuale.

Centrodestra giù

Ciò che più sorprende nei sondaggi di “Demos & Pi” è il calo della coalizione del Centrodestra, nonostante la maggior parte degli istituti consultati in precedenza dica il contrario.

L’intero polo è dato al 31,6 per cento. Una percentuale che può ingannare, se consideriamo che il Centrodestra rimane comunque avanti a tutti. Ad essere preoccupanti sono però gli altri dati, quelli sui singoli partiti. Il primo riguarda la Lega Nord, in calo dello 0,2 per cento rispetto a tre mesi fa. Ancora più consistente la perdita di voti per il partito di Silvio Berlusconi, con Forza Italia che passa dal 14,4 al 13,2 per cento, dietro anche la Lega. L’unica forza politica dell’area di Centrodestra ad essere in controtendenza è Fratelli d’Italia, che recupera lo 0,1 per cento e accarezza la soglia del 5 per cento (4,8%).

Ti potrebbero interessare anche i sondaggi del 12 settembre

Argomenti: , ,