Sondaggi La7: il Centrodestra resta avanti, ma il Pd è in ascesa

Si assottiglia la differenza tra i due principali schieramenti. Il M5S prosegue la flessione. Gradimento italiani: Letta recupera fiducia

di , pubblicato il
Il centrodestra resiste in testa, ma il vantaggio sul centrosinistra si assottiglia ad un solo punto percentuale. E’questo il quadro emerso dal sondaggio di Emg, diffuso nei corso del TgLa7 di Enrico Mentana. Un quadro che evidenzia un sostanzioso 34,8% per la coalizione berlusconiana, che fa i conti con i problemi giudiziari del leader ottenendo comunque una stabilità in termini di voti. Rispetto alla rilevazione del 25 luglio, precedente alla pausa estiva, al contempo, si assiste ad un guadagno dello 0,5% sul bacino elettorale complessivo. Guadagna qualcosa anche il centrosinistra, che si assesta al 33,8% (+0,1) evidenziando leggeri sussulti al proprio interno. Il Pd, ad esempio, compie un grosso balzo in avanti, salendo al 27,8% (primo partito nazionale) con un punto in più ottenuto nel giro di pochissime settimane. L’effetto Renzi, il cui gradimento è in costante ascesa, ha prodotto nuovo interesse intorno al partito. Viceversa, perde terreno Sel, che si ferma al 4,5% rispetto al precedente 5,4: la flessione della ‘Sinistra Ecologia e Libertà di Nichi Vendola sfiora il punto percentuale. Il M5S prosegue nel suo periodo di appannamento: i consensi per Beppe Grillo non vanno oltre il 19,5%, un dato che indietreggia rispetto al 20,6% registrato in estate.
Nel centrodestra sale al 27,3% il Pdl, mentre per la Lega e Fratelli d’Italia si produce un leggero calo: i due partiti si fermano rispettivamente al 3,4 e al 2,2. La Destra di Storace è stabile allo 0,8%. Ferma al 6% la coalizione di Mario Monti, che alle passate elezioni avvicinò la doppia cifra pur senza sfondare. ‘Scelta Civica’ risulta essere al 4,8%, seguita a ruota dall’Udc (1,2) e da Fli (0,3). Tra gli altri partiti, recupera Rifondazione Comunista (1,5%) segnando un aumento; stesso percorso per l’Idv (1,1%) e Fare per Fermare il Declino (0,7%).
I Verdi confermano lo 0,8%. Il blocco degli ‘altri partiti’ fuori dagli schieramenti guadagna, nel complesso, mezzo punto. E’ segnalato in crescita al 5,6%.

Indice di gradimento personale: Letta al 38%

Gli ultimi provvedimenti sull’Imu e sulla Pubblica Amministrazione premiano Enrico Letta e il suo governo. Il presidente del Consiglio, secondo l’ultimo sondaggio, sale al 38% nell’indice di gradimento, guadagnando un punto percentuale rispetto a luglio. Dati confortanti anche dall’astensione: sarebbe in calo al 30,4% (-1,1%). Scende anche il numero degli indecisi (13,9%) mentre aumentano le possibili schede bianche al 2,5%

Argomenti: