Sondaggi Comunali Roma 2016: chi è in testa in questo momento?

L'ultimo sondaggio sulle elezioni comunali di Roma 2016 condotto da EMG Acqua disegna uno scenario in cui M5S e PD la fanno da padroni.

di , pubblicato il
L'ultimo sondaggio sulle elezioni comunali di Roma 2016 condotto da EMG Acqua disegna uno scenario in cui M5S e PD la fanno da padroni.

L’ultimo sondaggio sulle elezioni comunali di Roma 2016 effettuato dall’istituto EMG Acqua per La7 risulta abbastanza lapalissiano nel tracciare un disegno che si sta delineando sempre di più come un riflesso dell’attuale situazione politica italiana, con il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle a farla da padroni e il centrodestra a rincorrere. Fatto sta che almeno nella capitale, in questo momento, la situazione è capovolta rispetto al Paese, con il Movimento 5 Stelle che guida la classifica, poco distanziata dal PD, mentre nel centrodestra Giorgia Meloni sembra il candidato più credibile stando al pensiero dell’elettorato romano.     [tweet_box design=”box_09″ float=”none”]Quale scenario descrive l’ultimo sondaggio politico sulle comunali di Roma 2016?[/tweet_box]       Il sondaggio EMG Acqua riporta dunque il seguente scenario tra i candidati a sindaco di Roma: in testa troviamo Virginia Raggi del M5S con il 27,7% delle preferenze, seguita a poca distanza da Roberto Giachetti del PD al 25,2% delle preferenze. Sul gradino più basso del podio troviamo invece Giorgia Meloni, che incassa il 20% dei consensi. Segue poi un vuoto grande 10 punti percentuali per trovare il quarto candidato, ovvero Alfio Marchini, che raggiunge doppia cifra e si piazza in quarta posizione con il 10,2% delle preferenze. Sotto di lui Guido Bertolaso incassa un ristretto 8,1%, mentre l’alternativa della sinistra al PD Stefano Fassina acquisisce attualmente solo il 6,3%. Ultimo, distaccato da tutti, Francesco Storace con l’1,2%.   Questa la situazione relativa ai candidati, mentre quella relativa alle forze politiche che appoggiano i candidati non si discosta di molto, con il Movimento 5 Stelle sempre in testa con il 28,6% dei consensi, seguito dal Partito Democratico al 25,8%. Il centrodestra, invece, al momento sconquassato dalle controversie interne, se la cava bene solo con Giorgia Meloni, candidata di Fratelli d’Italia, ma più i dissidi interni aumentano più le chance di governare la capitale sembrano ridursi notevolmente.   Secondo questo sondaggio, tuttavia, l’elettorato romano di destra sembra aver fatto la propria scelta e Bertolaso rischia di diventare presto un outsider destinato a eclissarsi in breve tempo, al contrario della Meloni. Se le forze politiche di destra si unissero nell’appoggiare l’unico candidato, infatti, la Meloni potrebbe salire al 26% delle preferenze, andando così ad affiancare le altre due forze politiche disegnando il classico scenario della città politicamente divisa in tre schieramenti, quasi in parti uguali.   Dopo che Ignazio Marino ha ufficializzato la sua non ricandidatura, inoltre, una buona percentuale di voti di chi avrebbe rivotato per l’ex sindaco potrebbe spostarsi ulteriormente, nonostante al momento è l’astensionismo a essere la maggiore forza di voto in una città che della politica sembra non volerne più – e in questo, dalla politica, sembra essere assolutamente ricambiata.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,