Smart working anche in crociera: l’idea di Msc per lavorare da remoto

Lavorare da remoto anche in crociera, l'idea di Msc per gli smart workers.

di , pubblicato il
Smart working crociera

Ormai lavorare da casa è diventata una consuetudine. Lo smart working è quasi normalità da quando è iniziata la pandemia di coronavirus ma come sarebbe lavorare da una nave da crociera? 

Lavorare in crociera con l’ufficio vista mare 

Già la scorsa estate per salvare il turismo, molti hotel avevano messo a disposizione delle stanze da prenotare per tutta la giornata in modo da lavorare da remoto e nello stesso tempo avere a disposizione tutti i migliori servizi degli hotel. Ora anche in crociera è possibile lavorare e godersi qualche ora di relax a bordo. A pensare a questa opportunità è stata Msc Crociere che ha promosso una nuova attività ossia fare smart working direttamente dalla nave, magari godendo di bellissimi scorci da mozzare il fiato.

Abbinare lavoro e turismo

La promozione si chiama [email protected] e non è altro che una crociera a bordo della nave MSC nel Mediterraneo dove lavorare e contemporaneamente usufruire di tutti i servizi di bordo. Una sorta di vacanza abbinata al lavoro, come quella proposta da alcuni hotel che avevano disposto delle stanze di lusso appositamente per gli smart workers o quelle aziende che avevano regalato una settimana di vacanza ai dipendenti che potevano anche lavorare nel contempo. 

Tornando all’idea di MSC, i passeggeri potranno salire a bordo della MSc Magnifica o Grandiosa e usare il pacchetto Browse and Stream, che permette di usare internet senza limiti per tutta la durata del viaggio, quindi prendere parte a videoconferenze di lavoro. Una volta terminata la giornata lavorativa, sarà possibile rilassarsi sulla neva, cenare, partecipare agli eventi a bordo e prendere parte a tutte le attività organizzate. 

Anche le compagnie aeree, per risollevarsi dalla crisi, avevano deciso di inventare i voli senza destinazione.

Voli che sorvolano la città o tour panoramici per far assaporare ai passeggeri l’emozione di volare in questo momento storico in cui il settore aereo è tra i più colpiti dalla pandemia.

Vedi anche: Lavoro agile in vacanza o in hotel: la nuova frontiera dello smart working

[email protected]

Argomenti: ,