Shadow banking: l’altra minaccia sui mercati dopo il Coronavirus

Le criticità dello Shadow Banking System hanno reso più concreto lo scoppio di gravi crisi sistemiche a livello globale.

di , pubblicato il
Le criticità dello Shadow Banking System hanno reso più concreto lo scoppio di gravi crisi sistemiche a livello globale.

I pesanti tonfi dei mercati finanziari registrati nelle ultime settimane hanno quasi sempre come comune denominatore il Coronavirus. C’è però un’altra minaccia che aleggia sui mercati di tutto il mondo: lo shadow banking, letteralmente sistema bancario ombra. Sono diversi gli aspetti critici citati dalla Consob, che ha pubblicato un interessante approfondimento sullo shadow banking nel proprio sito ufficiale, all’interno della sezione Educazione Finanziaria. Oltre alle criticità palesate, la stessa Consob ricorda che la Commissione Europea abbia valutato il sistema bancario ombra potenzialmente come uno degli “strumenti più efficaci per promuovere la crescita in Europa”, in qualità di alternativa primaria all’indebitamento bancario per le imprese.

Rischio concreto di crisi sistemiche

Le criticità dello Shadow Banking System emerse negli ultimi anni hanno di fatto reso più concreto lo scoppio di gravi crisi sistemiche a livello globale, avendo pesanti ripercussioni sull’economia reale. Tra i rischi sistemici del sistema bancario ombra citati dalla Consob vi sono “il forte contagio tra gli intermediari, l’interdipendenza con il sistema bancario e il disallineamento rispetto al regime prudenziale degli istituti bancari”. La Consob ricorda anche come Stati Uniti ed Europa si siano adoperate in questi anni per rallentare l’aumento esponenziale del settore, la cui crescita era divenuta incontrollabile.

Leggi anche: Coronavirus, lettera post pandemia di Eumetra: l’Italia dopo il 12 giugno

Un po’ di numeri

Di recente, Dbrs Morningstar ha pubblicato un interessante studio sul fenomeno dello shadow banking, in cui viene confermato che alla fine del 2018 gli asset associati al sistema bancario ombra (51 miliardi di dollari) siano oltre un terzo degli asset detenuti dalle organizzazioni finanziarie (145 miliardi di dollari). Nello Shadow Banking System gli investitori hanno la possibilità di ritirare il proprio denaro, con i fondi spinti a loro volta a vendere per liquidare i primi.

Tale spirale porta a un crollo ancora più amplificato dei mercati. Per questo motivo, oltre alle conseguenze disastrose in campo economico della pandemia di Coronavirus e della guerra petrolifera, rimane alta anche l’attenzione sullo shadow banking.

Leggi anche: Come sarà il turismo post coronavirus: Italia anni ’50 e rischio prezzi maggiorati

[email protected]

Argomenti: ,