Scrutatore last minute per le elezioni del 4 marzo 2018: come fare e quanto si guadagna

C'è ancora spazio per gli scrutatori last minute durante le elezioni del prossimo 4 marzo. Quanto guadagnano e come fare.

di Chiara Lanari, pubblicato il
C'è ancora spazio per gli scrutatori last minute durante le elezioni del prossimo 4 marzo. Quanto guadagnano e come fare.

Le elezioni del 4 marzo si avvicinano. Mancano soltanto tre giorni all’evento che segnerà la politica italiana per i prossimi 5 anni, a patto che non si verifichino incidenti di percorso. Il nome della fazione politica vincitrice si conoscerà lunedì 5 marzo, dopo febbrili ore all’interno dei seggi italiani, da Nord a Sud. Come sempre, in occasione di questi eventi, una delle figure più importanti sarà quella dello scrutatore, il quale ha la responsabilità di contare le schede elettorali e verificare se un voto sia valido oppure nullo. Generalmente, all’interno del seggio elettorale vi sono due ( o fino a 4 ) scrutatori, più il segretario e il presidente del seggio.

Chi sono i scrutatori last minute?

Nonostante le domande di candidatura si siano concluse da tempo, c’è ancora spazio per i cosiddetti scrutatori last minute. Infatti, nella giornata di sabato 3 marzo, alle ore 16, avverrà la costituzione del seggio, alla presenza del presidente del seggio, del segretario e dei due scrutatori. Non è detto, però, che quest’ultimi si presentino. In caso di assenza, il presidente dovrà procedere con la loro sostituzione. Ed è qui che entrano in gioco gli scrutatori last minute.

La figura dello scrutatore last minute è rappresentata da un semplice cittadino, il quale si presenta al seggio elettorale prima delle ore 16 della giornata di sabato (un giorno prima del voto). La sua è una candidatura spontanea e non è detto che si concluda in maniera positiva. Se, infatti, tutti i membri del seggio si presentano regolarmente, la persona che si è presentata al seggio deve tornare a casa a mani vuote. Invece, in caso di assenza di uno o entrambi gli scrutatori ufficiali, si passerà alla selezione degli scrutatori last minute. In che modo? In maniera alternata, dal più vecchio al più giovane.

Scrutatori elezioni politiche 2018: quanto si guadagna e info selezione

Stessa retribuzione

Lo scrutatore last minute ha gli stessi diritti e doveri dello scrutatore ufficiale. Per quanto riguarda la retribuzione, l’importo percepito è di 120 euro, cifra che arriva a 145 euro se si è nelle regioni Lombardia e Lazio, per via dei 25 euro in più a scheda, dove si vota anche per il rinnovo del consiglio regionale. Nelle sezioni speciali, invece, il compenso è di 61 euro alle elezioni politiche.

Leggi anche: Elezioni, affluenza decisiva per risultati e Grasso distrugge la sinistra a 3 giorni dal voto

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Italia, Politica, Politica italiana

I commenti sono chiusi.