Salasso bollette luce e gas: il fotovoltaico non è mai stato così conveniente

I risparmi sulla bolletta di luce e gas immediati sarebbero pari al 9 per cento, fino a raggiungere quota 26 per cento entro i prossimi dieci anni.

di , pubblicato il
I risparmi sulla bolletta di luce e gas immediati sarebbero pari al 9 per cento, fino a raggiungere quota 26 per cento entro i prossimi dieci anni.

Milioni di italiani ogni anno sono alle prese con i costi eccessivi delle bollette di luce e gas e cercano la soluzione definitiva per risparmiare. Con il passare del tempo, la rivoluzione dell’energia pulita continua a progredire, tanto che l’installazione di un impianto fotovoltaico non è mai stata così conveniente quanto oggi, in termini di costo per la produzione di un MWh di energia elettrica.

Lo ricorda ne Il Mondo Rinnovabile la professoressa Valeria Termini, docente presso l’Università Roma Tre.

I dati

Secondo i dati presentati nel libro, che vanta l’intervento di Romano Prodi nella sezione iniziale dedicata alla prefazione, se si considera il periodo che va dal 2009 al 2015 i costi di fotovoltaico ed eolico sono stati abbattuti rispettivamente del 40 e dell’80 per cento. Da qui l’illuminazione: cosa succederebbe se 62 mila condomini italiani (che ospitano all’incirca due milioni di famiglie) decidessero nei prossimi mesi di adottare l’impianto fotovoltaico?

Due miliardi di risparmi, risparmio in bolletta del 20 per cento

Complessivamente, fa notare l’associazione [email protected], insieme alla quale hanno collaborato anche Kantar, Rse ed Elemens, il risparmio stimato sarebbe tra 1,4 e 2 miliardi euro, pari a circa il 20 per cento di quanto oggi spendono i condomini italiani per le bollette di luce e gas. Il tutto con l’installazione di circa 250 mila impianti fotovoltaici.

Un ruolo fondamentale nella vicenda lo giocherà anche la direttiva europea Red II, come sostenuto da Tommaso Barbetti (società Elemens). Per chi non lo sapesse, la direttiva Red II contiene un aspetto rivoluzionario: la possibilità di usare l’energia elettrica per alimentare ciascun appartamento condominiale e non la sola eventuale caldaia condominiale. Ad oggi, in Italia, per legge i pannelli solari possono soltanto alimentare l’illuminazione delle scale, l’ascensore e, per l’appunto, la caldaia condominiale.

La direttiva europea Red II applicata

I risparmi sulla bolletta di luce e gas immediati sarebbero pari al 9 per cento, fino a raggiungere quota 26 per cento entro i prossimi dieci anni. La direttiva europea Red II consentirà a ciascun condominio di poter usufruire dell’energia generata dai pannelli fotovoltaici per alimentare non soltanto la caldaia condominiale, ma anche gli elettrodomestici (pensiamo ad esempio a televisore, lavatrice, asciugatrice, lavastoviglie, condizionatori, ecc.

). Una nuova era.

Leggi anche: Bollette della luce: vantaggi mercato libero per gli italiani, dal 2020 sarà obbligatorio

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: