Rischio Brexit aumentato con gli attentati di Bruxelles?

Rischio Brexit in crescita dopo gli attentati di Bruxelles? Il cambio tra sterlina ed euro ci direbbe così.

di , pubblicato il
Rischio Brexit in crescita dopo gli attentati di Bruxelles? Il cambio tra sterlina ed euro ci direbbe così.

L’uscita del Regno Unito dalla UE costerebbe all’economia della prima 100 miliardi di sterline di minore output e fino a 950.000 posti di lavoro. A scriverlo sono gli analisti di PricewaterhouseCoopers con riferimento agli scenari possibili di una “Brexit”, successivamente al referendum del prossimo 23 giugno nel paese. Il pil britannico potrebbe rallentare la sua crescita e azzerarsi nel prossimo biennio, perdendo il 5% entro il 2020, mentre se l’uscita fosse parzialmente bilanciata da un accordo di libero scambio con la UE, la perdita scenderebbe al 3%. E secondo Goldman Sachs e Citibank, nel caso di voto favorevole alla Brexit, la sterlina perderebbe fino al 20% del suo valore. Ed è proprio la valuta britannica a diventare in questa fase il barometro delle aspettative del mercato. Oggi, sembra curioso notare come la sterlina abbia ceduto intorno all’1% contro l’euro, attestandosi a un cambio di 0,7894, nel giorno degli attentati terroristici a Bruxelles. In teoria, infatti, dovrebbe deprezzarsi proprio la moneta unica, sostanzialmente stabile contro il dollaro. Il tonfo della sterlina potrebbe essere la spia di un avvertito maggiore rischio Brexit, in conseguenza proprio degli accadimenti nel cuore dell’Europa, anzi nella sua capitale. In altre parole, il mercato starebbe scontando la sensazione che l’allarme terrorismo possa indurre maggiormente i sudditi di Sua Maestà a distaccarsi dalla UE, la cui politica delle frontiere aperte verrebbe ritenuta tra le maggiori responsabili della scarsa sicurezza nel Vecchio Continente. I sondaggi danno già un testa a testa tra favorevoli e contrari, ma nei mesi scorsi si registrava una netta prevalenza dei secondi. Insomma, il trend appare sfavorevole ai fautori dell’Europa e potrebbe diventare ancora più avverso alla permanenza nella UE, dopo i fatti di Bruxelles.

 

Argomenti: , ,