Rincari Rc auto e non solo: le città più care in Italia

Assicurazione auto e non solo, il report di Unione Nazionale Consumatori per le città italiane.

di , pubblicato il
Rincari Rc auto

Ultimamente abbiamo parlato dei rincari delle bollette di luce e gas ma anche l’Rc auto ha visto dei cambiamenti con l’inizio del nuovo anno. L’Unione Nazionale Consumatori ha stilato una classifica delle città in cui l’assicurazione auto costa di più o di meno, in base all’inflazione media rilevata dall’Istat. 

Le città più care

Dal punto di vista dei rincari, Cuneo, Lucca e Perugia sono le città più care, mentre Belluno, Padova e Roma le migliori. In base allo studio di Unione Nazionale Consumatori, Lucca è la città peggiore; +7,7% in più contro la virtuosa Belluno, che ha segnato un -8,5%. Nel 2020 mediamente il risparmio medio per una famiglia tipo si è attestato su 4,79 euro, dunque una cifra davvero irrisoria. Come anticipato, le città peggiori sotto questo punto di vista sono, oltre a Lucca, anche Cuneo, Perugia e Ravenna, che hanno visto un aumento medio dal 4,4% al 3,7%.

Nella lista nera delle città più care troviamo anche Palermo e Torino. Le più virtuose, oltre a Belluno, che conquista il primo posto, sono Padova e Roma, che hanno visto dei cali medi del 5,7% e 5,4%. In lizza anche Venezia, Firenze e Milano, che si salvano con una media dal -4% al -2,8%. Lo studio però ha fatto notare che le diminuzioni sono comunque insufficienti, visto che dal 10 marzo al 17 maggio del 2020, il blocco degli spostamenti avrebbe dovuto far scendere di più il premio assicurativo. 

Aumenti in generale

Unione Nazionale Consumatori, ha condotto anche uno studio che riguarda i rincari i generale, includendo anche il cibo e altri servizi. Ad esempio Caltanissetta è risultata la più cara per il cibo, Cosenza quella più cara per le visite mediche, Palermo la più esosa per per le tariffe amministrative, Messina per l’assistenza sociale.

 

A subire i ribassi maggiori sono state Venezia per gli hotel, Genova per acqua e rifiuti, Livorno per l’assistenza sociale. In linea generale per i prodotti alimentari oltre a Caltanissetta, anche Trieste, Grosseto, Perugia e Trapani hanno visto aumenti, mentre Parma, Siena e Macerata sono quelle che li hanno subiti meno.

Vedi anche: Rincari luce, gas e Rc Auto, il 2021 regala un’amara sorpresa agli italiani

[email protected]

Argomenti: ,