Rincari prezzi 2019: stangata di 914 euro a famiglia tra bollette, trasporti, carburante e multe

Il 2019 è partito con pesanti rincari, si parla di quasi mille euro a famiglia per multe, consumi energetici, carburante, autostrada ed altro.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Il 2019 è partito con pesanti rincari, si parla di quasi mille euro a famiglia per multe, consumi energetici, carburante, autostrada ed altro.

Il 2019 è iniziato con pesanti rincari per le famiglie. Secondo il Codacons si parla di mille euro di spese in più per le famiglie considerando gli aumenti per le bollette dell’energia, beni alimentari, trasporti, multe, pedaggi e rc auto. Senza considerare il carburante. Per l’esattezza le famiglie italiane subiranno una stangata di 914 euro aggiuntivo considerando il tasso di inflazione al livello attuale.

Rincari per bollette della luce, alimentari e trasporti

Nel paniere di spesa spiccano, in particolare, 62 euro medi per le bollette dell’energia, 185 euro aggiuntivi per la spesa alimentare e 211 euro per i beni al dettaglio. E non è finita qui. A subire importanti aumenti sono anche i trasporti, treni, aerei e mezzi pubblici che costeranno agli italiani 67 euro l’anno.

Ti potrebbe interessare anche: Rincari bollette gas 2019: maxi stangata per l’anno nuovo, cosa pagheranno di più gli italiani

Stangata Rc auto, pedaggi autostrade, carburante e multe

A costare moltissimo alle famiglie italiane è sicuramente l’auto. Si parte dai costi dell’Rc auto, che subirà un rincaro di 18 euro medi, a cui aggiungere le spese per il carburante, 149 euro in più rispetto all’anno scorso e i pedaggi autostradali, per ora congelati ma con il rischio che tra qualche mese si pagheranno di più, costando 45 euro in più alle famiglie (Per approfondire leggi anche Rincari pedaggi autostrade: ecco dove sono aumentati i prezzi). Sono scattati anche gli aumenti per le multe, 6 euro in più per ogni contravvenzione.

Per la guida in stato di  ebrezza si va da 532 a 544 euro, per l’eccesso di velocità da 829 a 847 euro, per la guida mentre si telefona si va da 161 a 165 euro e per il divieto di sosta da 41 a 42 euro. Secondo il Codacons: «La legge prevede che i proventi delle multe vengano utilizzati per la sicurezza stradale e ciò non avviene: non si devono aumentare le multe se non si assicura che i fondi tornino agli automobilisti in termini di qualità delle strade, dei servizi e di sicurezza».

Importante anche sottolineare i possibili aumenti per il carburante. Secondo il Codacons il crollo del barile durerà poco e la ripresa sembra certa determinando aumenti alla pompa anche di 149 euro a famiglia. Previsioni che si legano all’ecotassa, in vigore da marzo 2019. Chi acquisterà un’auto elettrica o ibrida rottamando quella vecchia riceverà un bonus fino a 6mila euro mentre chi acquisterà un’auto inquinante dovrà pagare un balzello che va da 1.100 a 2.500 euro a seconda delle emissioni. Sarà, insomma, un 2019 con aumenti abbastanza importanti forse minori rispetto ad un anno fa quando tenne banco la querelle sui sacchetti per la spesa a pagamento; in quel caso si scatenò un putiferio per soli 10 cents.  

Leggi anche: Rincari 2019: arriva la stangata di Capodanno, tutti gli aumenti

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Italia, Inchieste alimentari e scandali economici