Renzi sul Pd: “Sono stufo di questo fuoco di sbarramento”

Matteo Renzi amareggiato afferma di essere stanco del comportamento che il Pd sta tenendo nei suoi confronti.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Matteo Renzi amareggiato afferma di essere stanco del comportamento che il Pd sta tenendo nei suoi confronti.

Matteo Renzi, sindaco di Firenze, è stanco e amareggiato dal comportamento del suo partito, il Pd, al punto da interrompere il tour europeo. Renzi dichiara che non è nelle sue intenzioni far saltare il governo Letta ma afferma, in un’intervista rilasciata alla Stampa “Sono veramente amareggiato e anche deluso dell’atteggiamento del gruppo dirigente del mio partito, che non perde occasione per aprire una polemica con me. Non capisco, mi fa cadere le braccia un atteggiamento che deriva nel risentimento personale. Sto riflettendo molto. A guardare i giornali dell’ultima settimana, sembra che abbia attentato alla vita del governo almeno quattro volte. C’è un limite a tutto. Mi auguro che nel Pd qualcuno faccia una riflessione”. Sempre nell’intervista il sindaco di Firenze racconta anche del suo incontro con Angela Merkel, avvenuto nei giorni scorsi, durante il quale si è parlato delle “nostre aziende che sono ancora forti” e dell’urgenza di riportare l’Europa in positivo per le prossime generazioni.  le polemiche che sono seguite all’incontro con la Merkel hanno indotto Renzi a voler abbandonare il tour europeo “Mi sono stancato, non continuerò il giro”. Renzi spera che questo faccia riflettere chi dentro al Pd ha deciso di fargli la guerra, una guerriglia a suo avviso incomprensibile “Sono stufo di questo fuoco di sbarramento incomprensibile su ogni cosa che faccio. Se non devo partecipare al congresso lo dicano, ma non strumentalizziamo per vicende del Pd una bimba di sei anni che è stata presa dalle forze speciali” riferendosi al caso Shalabayeva.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Politica

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.