Referendum: dopo la Catalogna il 22 ottobre si voterà in Veneto e Lombardia ma spunta anche il Sud

Dopo la Catalogna il 22 ottobre 2017 si terrà un Referendum per l'autonomia anche in Lombardia e in Veneto. Arriva però anche la proposta di Caroppo che vorrebbe l'indipendenza del Sud.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Dopo la Catalogna il 22 ottobre 2017 si terrà un Referendum per l'autonomia anche in Lombardia e in Veneto. Arriva però anche la proposta di Caroppo che vorrebbe l'indipendenza del Sud.

Il 1 ottobre 2017 si è tenuto in Spagna il controverso Referendum per l’indipendenza della Catalogna. Su tale scia anche in Italia si voterà a breve e lo si farà il 22 ottobre 2017 per chiedere l’autonomia della Lombardia e del Veneto. Le ultime notizie, però, ci comunicano che Andrea Caroppo, che è un esponente del movimento “Sud in testa”, starebbe pensando di promuovere anche un referendum nel Sud.

Referedum autonomia anche del Sud

Andrea Caroppo ha comunicato che il Sud negli ultimi anni ha perso non solo circa il 10% del prodotto interno lordo ma anche il 7% degli occupati e ciò a causa del centralismo e non dell’autonomismo. Il leader di “Sud in testa” ha riferito che l’inferiorità del Sud c’è sempre stata nonostante le tantissime eccellenze ed i problemi sono divenuti maggiori a seguito dell’unificazione. Secondo Caroppo il federalismo per il Sud potrebbe essere un’occasione unica per riqualificare le classi dirigenti del Meridione e avvicinarle così ai cittadini. Il federalismo automatico potrebbe innescare un circuito virtuoso che avvicinerebbe la scelta al territorio con conseguente responsabilità maggiore da parte degli amministratori. Ridurre il residuo fiscale, poi, al Sud farebbe benissimo ed in particolar modo alla Puglia.

Caroppo ha anche parlato della Lega di Salvini e ha comunicato di credere che con lui il partito sia tornato alle origini. Lo scopo della Lega sarebbe quello di valorizzare le diverse identità del territorio, l’autonomia e la sussidiarietà nella prospettiva di un’Italia e di un’Europa dei popoli.

Come si voterà il 22 ottobre in Lombardia e Veneto

Il 22 ottobre 2017 vi sarà il referendum consultivo per l’autonomia in Lombardia e Veneto. Il voto si terrà in entrambe le regioni dalle ore 7 del mattino fino alle ore 23. In Veneto si voterà con le solite schede elettorali e le carte di identità che si dovranno presentare ai seggi che saranno i medesimi utilizzati nelle altre votazioni (costo totale 14 milioni di euro).

In Lombardia, invece, debutterà il voto elettronico con particolari strumenti (tali apparecchi hanno un costo di 24 milioni di euro) che verranno poi riutilizzati nelle prossime votazioni. Coloro che si recheranno al seggio, infine, dovranno presentare anch’essi la propria carta di identità. In Lombardia, quindi, oltre ai particolari tablet, la spesa totale per tale referendum sarà di 48 milioni di euro. Leggete anche:  Sondaggi politici ad oggi 11 ottobre: referendum Lombardia e Veneto.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Politica, Politica italiana

I commenti sono chiusi.