Reddito e salute: i ricchi non piangono, ecco come il titolo di studio incide sulle malattie

Reddito e salute: ecco come soldi e malattie sono indissolubilmente legate.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Reddito e salute: ecco come soldi e malattie sono indissolubilmente legate.

Reddito e malattie, c’è correlazione tra le due cose? Sembra proprio di si. Lo stile di vita degli italiani, legato in qualche modo anche al reddito sembra collegato alla possibilità di ammalarsi e di sviluppare malattie. In base ai dati dell’Istituto Superiore di Sanità, nel rapporto Passi sullo stile di vita e i fattori che minano il benessere, è emerso che 4 persone sono a rischio malattie cardiovascolari e i fattori sarebbero: ipertensione arteriosa, ipercolesterolemia, diabete, fumo, sovrappeso, sedentarietà e scarso consumo di frutta e verdura. Ma tutto ciò cosa c’entra con il reddito?

Il reddito incide sulle malattie

In base all’approfondimento Infodata de Il Sole 24 ore, scegliere lo stile di vita adatto non è sempre possibile e in tutto questo un ruolo fondamentale lo ha proprio il reddito. Basti pensare che 1 adulto su 5 soffre di ipertensione, così come 1 su 5 ha il colesterolo alto, 1 su 3 ha uno stile di vita sbagliato, sedentario e privo delle porzioni ideali di frutta e verdura, senza contare la cifra considerevole di fumatori e obesi. Secondo uno studio pubblicato recentemente su The Lancet sembra che reddito e stile di vita siano legati.

Il titolo di studio e il legame con la salute

Chi ha un reddito basso ha meno possibilità di scegliere uno stile di vita sano. Dati alla mano, tra le percentuali di chi soffre di ipertensione si nota che il 43% di questi hanno solo la licenza elementare contro il 25% di chi ha la licenza media, il 15% che possiede un diploma e il 12% dei laureati. Insomma, il titolo di studio e di conseguenza il reddito influiscono sui problemi di salute, chi ha problemi economici è spesso iperteso contro chi se la passa meglio. Dati simili anche per chi soffre di colesterolo alto e obesità, con la percentuale che decresce maggiore è il titolo di studio. Ad esempio il 41% di obesi ha solo la licenza elementare, così come il 37% di soffre di colesterolo, dati che diminuiscono per chi è laureato o diplomato. Anche per il diabete sembra che il 15% di chi ne soffre abbia solo la licenza elementare. Le motivazioni dietro a tutto ciò, sono sicuramente da ricercare dietro la scarsa comunicazione e informazione per chi, soprattutto tanti anni fa, non ha studiato e ad oggi risulta poco informato. E’ anche vero che il reddito sembra fare rima con maggiori possibilità di curarsi e seguire uno stile di vita più sano: diete, sport, benessere, informazione e tutto ciò che determina la salute in generale.

Leggi anche: Le città più inquinate d’Italia secondo Legambiente: smog alle stelle in 39 capoluoghi

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Italia, Social media e internet