Reddito di lavoro e offerte di lavoro su base regionale, il chiarimento del governo

Secondo Luigi Di Maio le risorse del reddito di cittadinanza saranno ridistribuite in maniera equa ovunque, sia al nord che al sud, senza lasciare esclusi.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Secondo Luigi Di Maio le risorse del reddito di cittadinanza saranno ridistribuite in maniera equa ovunque, sia al nord che al sud, senza lasciare esclusi.

Il reddito di cittadinanza continua a far discutere. Se prima della legge di Bilancio la misura era sotto la lente d’ingrandimento per i miliardi che le sarebbero stati destinati dal governo, oggi a scatenare le polemiche sono state le dichiarazioni del premier Giuseppe Conte durante il weekend prendendo parte alla scuola di formazione politica della Lega Nord. Il primo ministro italiano ha introdotto in quell’occasione il concetto di regionalizzazione accanto al provvedimento, sottolineando come il reddito di cittadinanza sarà su base geografica. Dopo le prime ore di disorientamento, sono arrivati i primi chiarimenti da parte dell’esecutivo.

Non il reddito di cittadinanza ma le offerte di lavoro su base regionale

Nella giornata di ieri è stato chiarito che non il reddito di cittadinanza ma le offerte di lavoro a esso collegato saranno su base regionale. Inoltre, fonti interne di Palazzo Chigi – citate da Il Sole 24 Ore – hanno posto l’accento sulla possibilità di non penalizzare una persona che rifiuta la prima delle tre proposte di lavoro qualora la condizione indispensabile sia lasciare la propria città o regione di appartenenza. Intanto, si ipotizza di concentrare le risorse maggiori destinate al potenziamento dei centri per l’impiego soprattutto in quelle aree geografiche dove la percentuale di disoccupati è maggiore altrove. In questo caso dunque le città del Sud Italia dovrebbero ricevere più fondi per il rilancio dei centri per l’impiego.

Reddito di cittadinanza equo

Secondo Luigi Di Maio le risorse del reddito di cittadinanza saranno ridistribuite in maniera equa ovunque, sia al nord che al sud, senza lasciare esclusi. Il capo politico del Movimento 5 Stelle ha inoltre sottolineato come il provvedimento deve essere considerato come uno strumento di politica attiva per l’inserimento o il reinserimento delle persone nel mondo del lavoro.

Leggi anche: Reddito di cittadinanza su base geografica e Di Maio rilancia il taglio sulle pensioni d’oro

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Italia, Pensioni, Politica, Politica italiana