Reddito di cittadinanza su base geografica e Di Maio rilancia il taglio sulle pensioni d’oro

Un provvedimento su base geografica per il reddito di cittadinanza, le parole del premier.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Un provvedimento su base geografica per il reddito di cittadinanza, le parole del premier.

Da Milano, dove è stato ospite della scuola di formazione politica del partito della Lega Nord, Giuseppe Conte ha fatto un’importante rivelazione sul reddito di cittadinanza, sottolineando come allo studio del governo ci sia un provvedimento su base geografica. Come riporta Repubblica, il premier non è entrato maggiormente nei dettagli della misura, lasciando dunque ai giornalisti presenti una dichiarazione che può aprirsi a più interpretazioni. Conte ha poi aggiunto che l’obiettivo del governo è di realizzare una legge che non sia vista come un sussidio per i cosiddetti fannulloni.

Reddito di cittadinanza, parla anche Di Maio

Oltre a Giuseppe Conte, è intervenuto sull’argomento reddito di cittadinanza anche il vicepremier Luigi Di Maio. Il capo politico del Movimento 5 Stelle ha ribadito che la misura sarà esclusivamente per gli italiani, aggiungendo che non si tratta di razzismo. Per spiegare il motivo per cui il reddito di cittadinanza è escluso a tutti gli stranieri, Di Maio ha fatto riferimento alla necessità di regolarizzazione dei flussi migratori. Soltanto allora, ha lasciato intendere il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, ci saranno le condizioni affinché il reddito possa essere esteso anche agli stranieri.

Pensioni d’oro, in arrivo 1 miliardo

Luigi Di Maio, ospite della trasmissione Domenica Live condotta da Barbara D’Urso, ha poi parlato del provvedimento sul taglio alle pensioni d’oro. La misura si farà, ha spiegato il ministro, che ha parlato anche di cifre. Grazie al taglio delle cosiddette pensioni d’oro, i risparmi ottenuti saranno pari a 1 miliardo di euro. Tale cifra andrà a finanziare l’aumento delle pensioni minime, che con il governo del cambiamento hanno assunto un nuovo termine (pensione di cittadinanza ndr), il cui importo sarà il medesimo del reddito di cittadinanza (780 euro). Nel recente passato Tito Boeri aveva sottolineato che il taglio alle pensioni d’oro come presentato dal M5S avrebbe contribuito a generare un risparmio di soli 150 milioni di euro.

Leggi anche: Reddito di cittadinanza: quali lavori bisognerebbe fare, finti poveri nel mirino

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Italia, Pensioni, Politica, Politica italiana