Reddito di cittadinanza: chi sono i poveri a cui dovrebbero spettare i soldi, niente bamboccioni

I bamboccioni rischiano di essere tagliati fuori dal reddito di cittadinanza. Chi sono i veri poveri a cui spetterebbe la misura?

di Chiara Lanari, pubblicato il
I bamboccioni rischiano di essere tagliati fuori dal reddito di cittadinanza. Chi sono i veri poveri a cui spetterebbe la misura?

Il  reddito di cittadinanza è il tema clou degli ultimi giorni. Aldilà dei discorsi sulle spese immorali e su come dovrà essere spesa la card, una delle domande fondamentali è: “chi sono i poveri a cui dovrebbero andare i soldi?”.

La lotta alla povertà

Grazie ad infodata de Il Sole 24 ore, che analizza le cifre sulla povertà assoluta in Italia prendendo dei dati statistici come riferimento, possiamo avere una panoramica su quella fascia della popolazione che dovrebbe avere accesso alla misura, almeno sulla carta. Senza considerare evasori fiscali e lavoratori in nero, la povertà è un problema che riguarda maggiormente il Sud e le isole secondo i dati Istat del 2017; un abitante ogni 10 vive in ristrettezze economiche. Nel dettaglio al Sud i poveri assoluti  sono 1.515.000 mentre al Nord Ovest sono 1.213.000. Nelle isole sono 844mila, al Centro 771mila e al Nord Est 715mila.

Immigrati e disoccupati under 35 le fasce a rischio

Per quanto riguarda il Nord Ovest, dove si contano più poveri dopo il Sud, la maggior parte delle persone considerate povere sono quelle nate all’estero e poi arrivate in Italia, quindi immigrati, mentre al Sud la situazione è diversa poiché gli stranieri sono molti meno rispetto al Settentrione, quindi chi vive in condizione di povertà sono nativi italiani. Al nord si contano infatti 3 milioni di stranieri, ecco che a questo punto diventa rilevante il numero elevato segnalato al nord ovest. Al Sud invece chi vive in una situazione economica disagiata è senza lavoro, soprattutto under 35

Basandosi su questi dati, insomma, è facile capire che la misura dovrebbe essere rivolta a giovani disoccupati soprattutto al sud, e immigrati al nord. Ma bisogna anche tenere conto che questi dati indicanti la povertà assoluta non tengono conto di alcune variabili come il costo della vita che è più alto al Nord rispetto al Sud e nelle grandi città piuttosto che nei paesi o nelle cittadine di provincia.

Intanto, dalle ultime notizie riportate da molte testate come Il Messaggero e Huffington Post, è emerso che a non avere accesso al reddito potrebbero essere anche i bamboccioni ossia i giovani che non studiano e non si attivano per trovare lavoro e vivono a casa dei genitori.

Leggi anche: Reddito di cittadinanza: i furbetti rischiano 6 anni di galera, tutto quello che non si può fare con la card

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Crisi economica Italia, Economia Italia