Rc auto, contratto base al debutto: tutte le novità

Il contratto base Rc auto renderà gli automobilisti più consapevoli.

di , pubblicato il
Assicurazione auto, come il coronavirus ha influito sui costi per mantenere una vettura

Con circa 10 anni di ritardo (era previsto nel 2012), è pronto a debuttare il contratto base collegato alla Rc auto. Di fatto, gli automobilisti potranno comparare le varie offerte delle compagnie assicurative, chiamate a mettere in evidenza il prezzo della sola Rc auto e di tutti gli altri premi aggiuntivi che vanno a concorrere al prezzo finale dell’assicurazione. Abbiamo scritto “al debutto”, ma in realtà dovremo aspettare ancora qualche mese prima che il contratto base diventi operativo. Al momento, infatti, il via libera è fissato per gennaio 2021, anche se nelle ultime settimane sta prendendo piede l’ipotesi di un breve periodo di sperimentazione nella parte conclusiva del 2020.

Il contratto base Rc auto renderà gli automobilisti più consapevoli

Quando ci si rivolgerà online o a un’assicurazione nella sua sede fisica, la compagnia sarà obbligata a presentare un modello standard definito dal governo, dove viene riportato il costo legato alla sola Rc auto obbligatoria per legge. Tutte le condizioni aggiuntive invece, come ad esempio la Kasko completa o la mini Kasko, dovranno essere aggiunte separatamente, in modo così da permettere agli automobilisti di confrontare non solo il prezzo vero della Rc auto ma anche quello di ciascuna condizione aggiuntiva.

Il nuovo contratto base favorirà la libera concorrenza (a vantaggio dei consumatori)

Movimento Consumatori e Assoutenti si mostrano fiduciosi sulle ricadute positive che l’introduzione del contratto base avrà per gli automobilisti. Infatti, secondo quanto previsto dalle due associazioni, la novità voluta dal Ministero dello Sviluppo economico favorirà la libera concorrenza e, di conseguenza, porterà a una diminuzione dei costi per il premio assicurativo.

Continua dunque la rivoluzione nel settore assicurazioni. A inizio anno il governo aveva introdotto la Rc auto familiare, di cui vi abbiamo parlato in maniera diffusa a tempo debito.

Pochi mesi più tardi ecco arrivare il via libera al contratto base, anche se il suo debutto ufficiale dovrebbe avvenire a gennaio 2021.

Leggi anche: Assicurazione auto: dal 2 luglio si cambia, le novità

[email protected]

Argomenti: ,