Rc auto, bonus malus addio: che cosa cambierà per gli automobilisti

Che cosa cambierà per gli automobilisti con l'addio possibile del sistema bonus malus?E da agosto attivo anche un sistema antifrode.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Che cosa cambierà per gli automobilisti con l'addio possibile del sistema bonus malus?E da agosto attivo anche un sistema antifrode.

Arrivano novità per il settore assicurativo. Le formule bonus malus spariranno nel giro di qualche anno e le assicurazioni cercheranno di cambiare il sistema, ora basato su veicolo e  residenza, con uno legato al comportamento del guidatore. Ricordiamo che la formula bonus malus si basa su classi di merito a seconda della buona o cattiva condotta dei contraenti ma praticamente la maggior parte degli assicurati si trovano nelle classi più favorevoli.

Addio bonus malus, che cosa cambierà effettivamente?

La notizia sembra ufficiale. Dopo aver accolto con positività gli sconti Rc auto per tutti quegli automobilisti che si faranno installare la scatola nera sul veicolo (e non solo) un altro cambiamento è all’orizzonte per le assicurazioni. Stavolta però a lungo termine in quanto non c’è una data precisa sull’avvio. Quello che sembra certo è che le compagnie assicurative vogliono ideare un sistema che premi effettivamente il merito del guidatore ossia chi si comporta bene alla guida. Ancora non è chiaro come questo avverrà, anche se l’Ivass sta cercando di ottenere proposte in merito.

Leggi anche: Sconti Rc auto dal 10 luglio: ecco per chi saranno e cosa cambia

Si pensa all’utilizzo degli smartphone per la verifica del comportamento ma qui potrebbe esserci il problema della privacy senza contare altre problematiche relative alla polizza unica per le famiglie con difficoltà economica dove un unico veicolo è guidato da più persone e non si possono obbligare a stipulare più di una polizza. Alla fine, anche secondo quanto riporta Il Sole 24 ore, potrebbe essere attivato un sistema misto che terrà conto di tutti questi fattori a cui aggiungere il controllo dell’archivio nazionale delle patenti della Motorizzazione civile. Tutto nasce dall’esigenza di cambiare il sistema attuale considerando che molti automobilisti per non finire nella classe peggiore denunciano l’incidente in ritardo e poi cambiano compagnia.

Altre novità tra cui il sistema antifrode

Da agosto intanto sarà attivo un nuovo sistema antifrode che farà in modo che chi si renderà protagonista di un incidente retroceda di classe in maniera effettiva, dunque anche chi cercherà di trovare espedienti finirà nella classe peggiore. Novità anche per la classe di merito: stessi diritti assicurativi anche per unioni civili, le convivenze di fatto e i matrimoni in regime di separazione dei beni. Nel caso di comproprietà la classe di merito sarà estesa a tutti i soggetti anche se l’auto viene rilevata da uno di questi. Novità anche in caso di morte del soggetto, per cui gli eredi potranno tenere la classe del defunto con la possibilità di estendere la classe più favorevole, qualora presente, anche al veicolo del defunto.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Italia