Rapporto debito/Pil Italia: con Monti +7,4%

L'Italia di Monti raggiunge un nuovo record: il rapporto debito Pil è peggiorato nel terzo trimestre 2012. Italia seconda sola alla Grecia in Europa

di Enzo Lecci, pubblicato il
L'Italia di Monti raggiunge un nuovo record: il rapporto debito Pil è peggiorato nel terzo trimestre 2012. Italia seconda sola alla Grecia in Europa

Il rapporto debito Pil dell’Italia nel terzo trimestre 2012 si è attestato al 127,3% contro il 119,9% di un anno fa ed è secondo solo a quella della Grecia che è invece sceso al 152,4%, 11,4 punti in meno rispetto al terzo trimestre 2011. Il dato è stato fornito dall’Eurostat che oggi ha pubblicato i numeri relativi al debito pubblico nell’Eurozona. Senza scendere in polemiche di carattere politico, ci limitiamo ad affermare che durante il governo Monti il rapporto debito/Pil ha fatto segnare un balzo del 7,4% innescato dal repentino aumento del debito pubblico italiano e dal contestuale calo del Prodotto Interno Lordo che sono due dei fardelli più pesanti che il governo dei tecnici lascerà in eredita al prossimo esecutivo ma soprattutto a tutta la nazione.   Volgendo lo sguardo all’area Euro, l’Eurostat ha rilevato che il debito pubblico medio dell’Eurozona è salito al livello medio del 90% rispetto al Pil (periodo di riferimento è sempre il terzo trimestre 2012). Anche il confronto tra il dato italiano e quello europeo è impietoso. Rispetto a un anno fa, infatti, il rapporto tra debito e Pil nell’Eurozona è aumentato di un modesto 0,1% mentre, come visto, quello italiano è schizzato a +7,4%. Nella classifica a livello europeo, oltre al dato italiano e a quello greco, spiccano anche gli indicatori di Portogallo e Irlanda, rispettivamente al terzo e al quarto posto di questa poco edificante classifica. Il debito Pil di Lisbona si è attestato nel terzo trimestre 2012 al 120,3% mentre quello di Dublino è al 117%. I piani più bassi della classifica sono invece occupati da Bulgaria e Lussemburgo. Il debito Pil della prima si è fermato al 18,7% mentre quello del piccolo stato è stato pari al 20,9%.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Debito pubblico italiano