Quantitative easing, la BCE sta comprando anche covered bond a rendimenti negativi

La BCE sta comprando anche "covered bond" con rendimenti negativi, tramite il QE. E' un altro sintomo della scarsità di titoli da acquistare e della necessità di apportare correttivi al piano.

di Giuseppe Timpone, pubblicato il
La BCE sta comprando anche

La BCE starebbe comprando già da 2 settimane “covered bond” con rendimenti negativi. L’indiscrezione arriva da una fonte anonima dello stesso istituto, anche se l’informazione è riservata. Così come sta accadendo sul mercato dei bond governativi, anche i titoli obbligazionari coperti da garanzie ed emessi dalle banche sarebbero sempre più scarsi sul secondario, tanto da avere reso difficili gli acquisti degli “high yield”, quelli ad alto rendimento. Proprio la maggiore domanda derivante dall’implementazione del “quantitative easing” ha inasprito la carenza di questi bond privati, il cui acquisto da parte della BCE è partito in ottobre e ad oggi ha portato Francoforte a detenere 69,7 miliardi, il 15% dell’intero mercato.   APPROFONDISCI – Quantitative easing, vediamo un grosso rischio e paradosso a cui stare attenti   Il calo dei rendimenti di queste securities segnala i problemi tecnici che l’istituto starebbe riscontrando nel corso delle ultime settimane, proprio per l’efficacia d’impatto che il QE sta avendo sui mercati nel determinare un aumento dei prezzi dei bond privati e pubblici. Di questo passo, anche con riferimento ai “covered bond” si registreranno difficoltà a reperire sufficienti quantità da acquistare, sia per la bassa offerta di un mercato molto meno sviluppato nell’Eurozona rispetto all’America, sia perché come per i bond governativi, la BCE potrà acquistare solo titoli con rendimenti non inferiori al -0,2%, pari ai tassi overnight. In assenza di correttivi tecnici, quindi, il QE sarebbe destinato a un’impasse, considerando che il 20% dei “covered bond” offrirebbe al momento rendimenti negativi e quasi un terzo dell’intero debito pubblico dell’Eurozona, con i Bund tedeschi non più acquistabili fino alla scadenza dei 3-4 anni e che i cui rendimenti sono sotto lo zero fino agli 8-9 anni.   APPROFONDISCI – Quantitative easing, la scommessa di Gross contro i Bund e le alternative di Draghi    

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bce, rendimenti bond