Protesta M5S “al bacio” contro il ddl omofobia [VIDEO]

Una protesta fatta di baci e abbracci quella del Movimento 5 Stelle, che si è astenuta sulla votazione relativa al ddl Omofobia. La maggioranza si è rivelata ancora una volta divisa sulla questione, prospettando gli schemi che rivedremo presto. Forse, alle prossime elezioni.

di , pubblicato il
Una protesta fatta di baci e abbracci quella del Movimento 5 Stelle, che si è astenuta sulla votazione relativa al ddl Omofobia. La maggioranza si è rivelata ancora una volta divisa sulla questione, prospettando gli schemi che rivedremo presto. Forse, alle prossime elezioni.

Un ddl sull’omofobia giudicato semplicemente una “farsa“, un testo passato con 228 sì, 108 astensioni e 57 voti contrari alla Camera. Nell’attesa che il disegno di legge passi al Senato, il Movimento 5 Stelle si è scatenato in una singolare protesta “al bacio”. Dopo l’intervento della deputata Silvia Giordano, gli altri onorevoli pentastellati, sotto lo sguardo dei sospesi M5S, si sono alzati, baciati e abbracciati: effusioni scambiate tra uomini e donne, uomini e uomini e donne e donne, mentre altri hanno alzato cartelli inneggianti a rispettare i diritti di tutti e a non giudicare. Il presidente di turno della Camera Roberto Giachetti (PD) ha poi esortato i colleghi del M5S ad abbassare subito i cartelli.   LEGGI ANCHE Tra M5S e Boldrini è guerra: alta tensione dopo rinvio ddl omofobia   M5S, baci e abbracci alla Camera: il video della protesta Ecco il video della protesta M5S al bacio contro il ddl sull’omofobia: http://www.youtube.com/watch?v=zIm5Ql0c1DA   TI POTREBBE INTERESSARE Ecco cosa nasconde il Decreto Cultura: la denuncia del M5S   Ddl Omofobia: maggioranza ancora divisa E’ stato sicuramente un provvedimento molto discusso e discutibile, che ha diviso l’aula e continuerà a far discutere. La maggioranza è risultata ancora divisa, mostrando le crepe sempre pi visibili che minano le basi dell’attuale governo. A favore del provvedimento hanno infatti votato PD e Scelta Civica, mentre l’ala destra della Camera, composta da Pdl, Lega Nord e Fratelli d’Italia hanno espresso parere contrario. Le astensioni sono venute dal Movimento 5 Stelle e da Sinistra e Libertà.   APPROFONDISCI   Legge anti-omofobia: perchè l’emendamento Gitti ne altera i contenuti   Un segnale evidente di quello che ci si prospetta alle prossime elezioni?  

Argomenti: