Produzione industriale stabile a marzo, +0,5% a/a. Il dato delude le attese

Produzione industriale invariata a marzo, al di sotto delle attese.

di Giuseppe Timpone, pubblicato il
Produzione industriale invariata a marzo, al di sotto delle attese.

Secondo l’Istat, la produzione industriale nel mese di marzo in Italia è risultata stabile rispetto a febbraio, mentre su base annua si registra una crescita dello 0,5%. Il dato si confronta con il -0,7% di febbraio (rivisto dal -0,6%), inferiore alle attese, che per Bloomberg erano per un aumento dello 0,2%. Il dato grezzo registra un calo annuo dello 0,4%, mentre su base trimestrale si ha un progresso dello 0,7%. Nel primo trimestre, la produzione è salita su base annua (indice corretto) dell’1,6%. In deciso rallentamento la produzione di autoveicoli a marzo, che su base annua cresce del 2,4%, interrompendo l’aumento a due cifre, che andava avanti sin dalla fine del 2014. Tuttavia, nel primo trimestre registra una crescita complessiva annua dell’11,9%. L’Istat registra una sola variazione congiunturale positiva nel comparto dell’energia (+1,2%), mentre i beni di consumo calano del 2,2%, quelli strumentali dell’1,6% e i beni intermedi dello 0,3%. Quanto alle attività, la maggiore crescita tendenziale si è avuta nella produzione di macchinari (+7,3%), mezzi  di trasporto (+1,9%), i maggiori cali nei prodotti farmaceutici (-6,5%), tessile (-6%) e fornitura di energia (-2,4%).

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Crisi economica Italia, Economia Italia, Famiglie, Indicatori economici italiani