Produzione industriale in lieve crescita ad aprile (+0,1%), ma su marzo è a -0,3%

La produzione industriale ad aprile è stata in Italia inferiore alle attese: -0,3% su marzo e +0,1% su base annua.

di , pubblicato il
La produzione industriale ad aprile è stata in Italia inferiore alle attese: -0,3% su marzo e +0,1% su base annua.

L’Istat ha reso noti i dati sulla produzione industriale in Italia nel mese di aprile, risultata in calo dello 0,3% rispetto a marzo, ma in crescita del 3,8% sullo stesso mese dell’anno precedente (dato grezzo). Corretto per gli effetti del calendario (nell’aprile di quest’anno ci sono stati 21 giorni lavorativi contro i 20 di un anno prima), l’aumento della produzione sarebbe molto contenuto, di appena lo 0,1%. In quattro mesi, la crescita su base annua è stata dello 0,8%, ma l’indice corretto per gli effetti del calendario mostra un miglioramento di solo lo 0,1%, mentre nel trimestre febbraio-aprile si è registrata una crescita congiunturale dello 0,5%. In termini tendenziali, l’aumento maggiore si è avuto nella fabbricazione dei mezzi di trasporto (+17,1%), di coke e prodotti petroliferi (+16,8%) e di preparati farmaceutici (+9,1%). I cali maggiori, invece, sono stati nell’abbigliamento, pelli e accessori (-6,2%), metallurgia e fabbricazione di prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti, (-5,1%) e alimentari, tabacchi e bevande (-2,8%). Il dato di aprile risulta inferiore alle attese, che erano per una crescita congiunturale dello 0,3%. A marzo si era registrato un aumento dello 0,5% (rivisto da +0,4%). Proprio l’andamento oscillante della produzione industriale, così come dei dati sulla disoccupazione tra un mese e un altro non permette di comprendere se la ripresa dell’attività economica in Italia stia attecchendo e in quale misura.   APPROFONDISCI – L’Italia è in ripresa, ho è solo uscita dalla recessione?

Argomenti: