Produzione industriale Europa: tonfo dell’Italia

Rispetto ad un anno fa crolla la produzione industriale in Italia, in uno scenario europeo comunque piuttosto debole.

di Carlo Robino, pubblicato il
Rispetto ad un anno fa crolla la produzione industriale in Italia, in uno scenario europeo comunque piuttosto debole.

L’Eurostat certifica che a ottobre la produzione industriale nell’Eurozona (Europa a 17 stati) è calata dell’1,4% rispetto a settembre. Il trend è sempre negativo ma la flessione è in fase di decelerazione dopo che lo scorso mese si era sperimentato un calo del 2,3%. La situazione migliora se guardiamo all’Unione Europa, dove la produzione industriale è scesa dell’1% dopo il calo del 2,1% di settembre. In termini tendenziali l’industria dell’Eurozona è in flessione del 3,6% mentre quella dell’Ue si è indebolita del 3,1%. Fra i singoli stati membri, colpisce il calo della produzione industriale in Italia che seppur in flessione dell’1,1% in termini congiunturali, rispetto a un anno fa perde ben il 6,2%. La performance è la seconda peggiore in Europa dopo l’Irlanda. Germania e Francia fanno decisamente meglio ma sono pur sempre in una fase di contrazione. La locomotiva tedesca registra un -2,4% mese su mese e un -3,8% rispetto a ottobre 2011. La Francia  invece -0,6% in termini congiunturali  e -3% su base annuale.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Italia, Economie Europa