Prezzo carburanti: cenni di aumenti sulla rete italiana

In leggera risalita i prezzi dei carburanti alla pompa. La benzina si attesta mediamente a 1,521 euro/litro, mentre il diesel va a 1,367

di Mirco Galbusera, pubblicato il
In leggera risalita i prezzi dei carburanti alla pompa. La benzina si attesta mediamente a 1,521 euro/litro, mentre il diesel va a 1,367

Secondo ritocco al rialzo dei prezzi in due giorni sulla rete carburanti italiana. Dopo che ieri TotalErg ha rotto uno stallo che si protraeva da quasi due settimane, infatti, oggi è IP a intervenire sui prezzi raccomandati di benzina e diesel, con micro-aumenti rispettivamente di 0,7 e 0,5 centesimi. Ancora in lieve salita le quotazioni dei prodotti petroliferi in Mediterraneo.

 

Sul territorio prezzi praticati con leggersi aggiustamenti laterali in attesa di ulteriori mosse delle compagnie. Nel dettaglio, in base all’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati alle 8h00 di ieri comunicati dai gestori all’Osservaprezzi carburanti del Mise, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina è pari a 1,521 euro/litro, con i diversi marchi che vanno da 1,513 a 1,545 euro/litro (no-logo 1,500). Il prezzo medio praticato del diesel è pari a 1,367 euro/litro, con le compagnie che passano da 1,366 a 1,384 euro/litro (no-logo a 1,339). Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato è di 1,642 euro/litro, con gli impianti colorati che vanno da 1,606 a 1,722 euro/litro (no-logo a 1,532), mentre per il diesel la media è a 1,493 euro/litro, con i punti vendita delle compagnie da 1,458 a 1,572 euro/litro (no-logo a 1,373). Il Gpl, infine, va da 0,591 a 0,613 euro/litro (no-logo a 0,591).

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Prezzi carburante

I commenti sono chiusi.