Prezzi Natale 2019, panettone, pandoro e pranzi: quanto costano in più

Pranzo di Natale, regali, panettoni e viaggi: i prezzi sono aumentati rispetto all'anno scorso.

di , pubblicato il
Pranzi e spostamenti, cosa si può fare e cosa no a Natale

Il Natale sta arrivando e come di consueto gli italiani sono alle prese con gli acquisti legati non solo ai regali ma anche prodotti alimentari per il cenone o il pranzo di Natale. In base ad una recente indagine di Federconsumatori, i prezzi dei prodotti alimentari sono cresciuti del +4,3% rispetto allo scorso anno.

Quanto pagano di più gli italiani

Cenoni, pranzi, regali e viaggi. Il Natale consumistico delle famiglie italiane gira più o meno intorno a questi elementi. Con il passare degli anni, infatti, aumentano i giri di affari legati ai doni natalizi ma anche viaggi e prodotti alimentari. Secondo l’Osservatorio Federconsumatori per i classici doni natalizi, quest’anno, gli italiani spenderanno 129,30 euro a famiglia. Si tratta ovviamente di prezzi medi con un giro d’affari di 3,18 miliardi. Dal report è emerso che almeno il 68% delle famiglie farà anche degli acquisti online scegliendo soprattutto oggetti di elettronica o abbigliamento mentre per i giocattoli la preferenza va al negozio fisico. Per quanto riguarda le scelte degli italiani sui regali, tra le preferenze troviamo i doni food, articoli tecnologici, percorsi di degustazione vini, liquori, formaggi, prodotti tipici , gift card e abbigliamento.

Gli aumenti dei prezzi, invece, riguardano i prodotti alimentari rincarati del +4,3% rispetto al 2018, anche i prezzi dei viaggi sono aumentati del +3,9% così come i giocattoli del +2.8%. Nella sostanza gli italiani pagheranno di più il cibo rispetto ad un anno fa e spenderanno di più per il pranzo o il cenone della Vigilia.

Aumenti anche per panettone e pandoro

Secondo Federconsumatori sono aumentati anche i prezzi del panettone e pandoro. Addirittura il rincaro è del +8% rispetto all’anno scorso con differenze in base al tipo di dolce.

Per il panettone tradizionale, infatti, il rincaro può arrivare anche al 10%. Il panettone e il pandoro, in effetti, rimangono tra quei prodotti irrinunciabili delle feste come ha fatto notare la nota associazione: «dopo anni di sperimentazioni ed esotismi, nelle preferenze degli italiani sembra esser tornata in vetta la voglia di tradizione. Ecco allora che il pandoro classico e il panettone ambrosiano riconquistano le prime posizioni nelle scelte di consumo degli italiani (1 su 4 acquista la versione classica), immediatamente seguite dalle versioni al cioccolato (1 su 6)». Mediamente per un pandoro classico delle marche più note il prezzo è di 7,65 euro contro i 9,60 euro del panettone.

Leggi anche: Regali di Natale e shopping: quando conviene davvero fare acquisti

Per rettifiche, informazioni o comunicati stampa scrivete a [email protected]

Argomenti: ,