Prezzi delle uova raddoppiati: tutti i perché della frittata

Uova quasi introvabili negli scaffali e prezzi al rincaro: la denuncia del Codacons e cosa si nasconde dietro a tutto ciò.

di , pubblicato il
Uova quasi introvabili negli scaffali e prezzi al rincaro: la denuncia del Codacons e cosa si nasconde dietro a tutto ciò.

L’emergenza Fipronil potrebbe essere la conseguenza degli scaffali semi vuoti delle uova nei supermercati e il relativo aumento dei prezzi. Si pensa ad un’emergenza sanitaria considerando che anche le uova biologiche sembrano introvabili. Gli ultimi dati confermano che si tratta del 30% in meno di uova disponibili negli scaffali un numero che va a braccetto con la situazione creatasi negli allevamenti dopo l’allarme Fipronil dei mesi scorsi. Ma cosa c’entra l’insetticida tossico con la mancanza di uova?

Perché i prezzi delle uova sono aumentati?

La denuncia è arrivata anche dal Codacons in riferimento ad un aumento dei prezzi sconsiderato delle uova per il consumatore. Molti allevamenti hanno usato il Fipronil illegalmente e tutto ciò ha causato il ritiro dal mercato di migliaia di uova, un’emergenza che sembrava rientrata a settembre ma ancora oggi se ne stanno risentendo gli effetti. Negli ultimi due mesi sono state abbattute molte galline, gli allevamenti interessati dalla contaminazione di Fipronil hanno subito la sanificazione e tutto ciò sta provocando un ritardo o meglio uno stop della produzione.

Il ruolo del Fipronil e dell’aviaria

E se l’insetticida ha giocato un ruolo molto importante, un altro problema da tenere in considerazione è l’influenza aviaria, soprattutto nel Nord Italia, giunta con le nuove varianti H5N2, 5, 6 8 e 9, tutto ciò a causa degli uccelli selvatici migratori che con il clima caldo più del solito hanno ritardato la migrazione. E se le uova normali si trovano in un calo produttivo, quelle biologiche risultano quasi introvabili. La ragione è presto spiegata: le uova biologiche vengono prodotte dalle galline che vivono all’aria aperta, proprio le più soggette a contrarre l’aviaria per via del contatto con escrementi degli uccelli portatori.

Arriviamo al nodo cruciale di tutta la questione: i prezzi delle uova. Il Codacons ha denunciato un aumento sconsiderato sottolineando come il rincaro abbia in alcuni casi raggiunto +100% , con prezzi raddoppiati. “Oramai da più parti d’Italia si segnala come le confezioni di uova siano sempre meno numerose negli scaffali di supermercati e negozi, e come al contempo i prezzi del prodotto stiano subendo un rapido rialzo” ha spiegato Carlo Rienzi ribadendo che l’aumento dei prezzi si accompagna ad un vistoso calo della produzione e che potrebbe interessare indirettamente tutti quei prodotti in cui le uova vengono impiegate come ingrediente, basti pensare ai dolci di Natale, provocando un effetto a cascata.

Leggi anche: Uova al Fipronil, ancora casi in Italia: i rischi ‘reali’ per la salute, la profilassi e il mercato alimentare

Argomenti: , ,