Prezzi case in Italia regione per regione: calo del 2,9% in un anno

Solo in Toscana si sono segnalati prezzi in salita del +1,2% mentre in Sardegna sono scesi addirittura del -14,8%

di , pubblicato il

Il mercato immobiliare appare sempre in stallo. Secondo gli ultimi dati di Idealista sui prezzi delle case, sembra che questi siano in calo in molte regioni italiane. Prosegue, dunque, la diminuzione dei prezzi nel settore immobiliare, un calo che non si arresta ormai da qualche anno.

Prezzi case nelle regioni del Nord

Solo in Toscana si sono segnalati prezzi in salita del +1,2% mentre in Sardegna sono scesi addirittura del -14,8%. La diminuzione dei prezzi delle case è netta rispetto ai dati di 1 anno fa. L’unica eccezione è la Toscana con prezzi medi di 2.234 euro al m2, al contrario la Sardegna è quella che ha segnato le performance peggiori con 1.522 euro/m2. Cali anche per il Lazio con il -7% e la Valle d’Aosta con  -8,9 %.

Il caso della Valle d’Aosta appare però singolare visto che nonostante il calo, questa regione è anche quella con i prezzi medi alti, 2.396 euro/m2. Di poco meno quelli della Liguria, 2.513 euro/m2, con un calo annuo del -4,2%, il  Trentino Alto-Adige, dove i prezzi delle case sono mediamente di 2.349 euro/mq, e il calo è stato di -1,9% e il Lazio con 2.117 euro/m2 e -7% di calo. Caso a parte per Roma, dove gli immobili costano mediamente 2.293 euro/m2.

In Lombardia i prezzi delle case si aggirano su 1.706 euro/m2, un mercato dove traina Milano con 2.352 euro/m2, seguita da Sondrio, Como, Brescia ( da 1.765 a 1.705 euro/m2) fino a Mantova, Pavia e Cremona dove i prezzi medi sono di 1.037 euro/m2, 1.072 euro/m2 e 1.073 euro/m2.

Nella regione Veneto è Venezia la città più cara con 2.111 euro/mq contro 1.444 euro/m2 di media. In Piemonte i prezzi medi sono di 1.262 euro/m2, in Emilia-Romagna i prezzi maggiori si segnalano a Rimini con 2.285 euro/m2 e Bologna con 2.009 euro/m2.

La situazione altrove

In Toscana spicca Firenze con 2.816. Marche e Umbria segnalano un -5,6% e -4,7% mentre al Sud la differenza è netta. In Abruzzo la città più cara è Pescara con 1.307 euro/m2, in Molise la media è di  980 euro/m2, in Calabria di 914 euro/m2, in Campania 1.618 euro/m2, in Puglia 1.178 euro/m2, in Basilicata 1.229 euro/m2 e in Sicilia 1.087 euro/m2.

Leggi anche: Prezzi case: la situazione in Italia nei primi sei mesi del 2019, Firenze la più cara

Prezzi case ancora giù in Italia: conviene davvero comprare nel 2019?

Argomenti: