Postalmarket sta tornando e sfida Amazon: business effetto amarcord

Postalmarket pronto a tornare entro fine anno, mira a diventare il nuovo Amazon italiano in versione digitale.

di , pubblicato il
Postalmarket pronto a tornare entro fine anno, mira a diventare il nuovo Amazon italiano in versione digitale.

Oggi c’è Amazon che vende online di tutto e che ha rivoluzionato il concetto di shopping a distanza. Un tempo, e parliamo di almeno 30 anni fa, un sistema simile, senza internet ovviamente, era usato dal celebre Postalmarket, un catalogo di vendita che milioni di italiani avevano in casa, da dove era possibile acquistare abbigliamento ed oggetti per corrispondenza. Con il tempo Postalmarket era andato in disuso ed oggi immaginare un suo ritorno sembra impossibile, considerando come sono cambiati i tempi e le accese battaglie tra ecommerce, e invece sembra proprio che il famoso catalogo stia per tornare.

La versione moderna di Postalmarket

Postalmarket era nato da un’idea di Anna Bonomi Bolchini e dagli anni ‘60 fino ai primi anni 2000 è stato il protagonista nelle case degli italiani con un vero e proprio boom soprattutto negli anni ‘80-’90. Dopo 40 anni di carriera il catalogo aveva chiuso i battenti a causa di alcune controversie giudiziarie ma ora è pronto a tornare in versione digitale dal prossimo Natale. Per gli appassionati sarà disponibile anche una versione cartacea in abbonamento. L’obiettivo è anche importante, arrivare a un miliardo di fatturato entro 5 anni.

Postalmarket, business effetto amarcord

In tanti ricorderanno il catalogo da centinaia di pagine dove era possibile ordinare per corrispondenza di tutto. La versione moderna ovviamente sarà meno imponente del vecchio catalogo cartaceo. La rinascita di Postalmarket è stata possibile grazie all’imprenditore Stefano Bortolussi e Francesco D’Avella, titolare della piattaforma di e-commerce Storeden che all’Ansa hanno detto: «Abbiamo un sogno ambizioso, vogliamo diventare l’Amazon italiano. C’è molto lavoro da fare». Quello di Postalmarket però sarà basato su un modello di business che punta all’effetto amarcord.

In tanti si ricordano del vecchio catalogo e la curiosità spingerà sicuramente a dare un’altra chance a quello che per decenni è stato il vero colosso della vendita per catalogo, un modello che aveva spopolato negli Usa a fine anni ‘50. Il nuovo Postalmarket dovrebbe debuttare entro Natale e come Amazon dovrebbe vendere capi di abbigliamento, ma non solo, anche se ancora non ci sono dettagli sui prodotti.

Leggi anche: Facebook sfida Amazon con gli Shops: la rivoluzione dell’e-commerce sui social

[email protected]

 

Argomenti: ,