Pmi servizi: Italia a marcia indietro

Il nostro Paese risulta l'unico fra i big europei a non vedere in rialzo l'indice Pmi servizi a novembre. L'intera Eurozona comunque sperimenta una contrazione del terziario

di Carlo Robino, pubblicato il
Il nostro Paese risulta l'unico fra i big europei a non vedere in rialzo l'indice Pmi servizi a novembre. L'intera Eurozona comunque sperimenta una contrazione del terziario

L’Italia si conferma ancora a novembre come l’unico Paese big europeo in controtendenza. Questo si evince dalla lettura degli ultimi dati dell’indice Pmi servizi. L’indice a novembre è salito in Spagna a 42.4 punti da 41.2, in Francia a 45.8 da 44.6 e in Germania a 49.7 da 48.4. In Italia invece questo indicatore della fiducia sulle prospettive economiche è sceso significativamente a novembre a 44.6 punti rispetto ai 46 punti della precedente rilevazione e del consensus, confermando la contrazione in cui versa la nostra economia. Guardando invece a un aggregato più ampio, notiamo che anche nell’Eurozona l’indice Pmi servizi è in rialzo a novembre. Infatti la rilevazione mostra un aumento a 45,8 punti in novembre dai 44,6 di ottobre. L’Eurozona perciò oltre che nell’industria, è in contrazione anche per quanto riguarda il terziario, con il Pmi servizi  significativamente sotto i 50 punti.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Italia