PMI manifatturiero: delusione per il dato dell’Italia, vola la Germania

L'indice PMI manifatturiero della Germania sale ai livelli massimi dall'aprile 2014 mentre arranca quello francese

di , pubblicato il
L'indice PMI manifatturiero della Germania sale ai livelli massimi dall'aprile 2014 mentre arranca quello francese

L’indice PMI manifatturiero dell’Italia relativo al mese di agosto ha fatto segnare una flessione a quota 53,8 punti dai 55,3 punti del mese precedente e contro le attese degli analisti che addirittura puntavano su una salita a quota 55 punti. Secondo gli analisti di  Markit/Adaci che hanno effettuato l’elaborazione, l’economia manifatturiera italiana “migliora ad un tasso più lento ad agosto, dopo avere raggiunto il picco di luglio, i tassi di espansione della produzione e dei nuovi ordini, pur rimanendo forti, sono rallentati“. I dati forniti dagli analisti hanno mostrato un marginale crollo dei costi medi del settore per la prima volta in sei mesi.  

Indice Pmi manifatturiero Francia in contrazione e sotto le attese

La tendenza dell’attività manifatturiera italiana è stata uguale a quella della Francia. L’indice PMI manifatturiero di Parigi, infatti, ha segnato un calo a 48,3 punti dai 48,6 punti della lettura flash  (dato atteso dal consenso Bloomberg) e contro i 49,6 punti del mese precedente.  

Indice Pmi manifatturiero Germania in aumento ad agosto

L’indice Pmi manifatturiero della Germania relativo al mese di agosto si è attestato a quota 53,3 punti dai 53,2 punti della precedente lettura e delle indicazioni degli analisti. Per l’attività manifatturiera tedesca si tratta dei massimi dall’aprile 2014.  

Argomenti: ,