Pil della Spagna ancora in contrazione, sale l’inflazione

La Spagna in piena crisi chiuderà il 2013 con una forte contrazione del Pil

di , pubblicato il
La Spagna in piena crisi chiuderà il 2013 con una forte contrazione del Pil

Notizie sicuramente non positive sullo stato di salute dell’economia della Spagna. Il Pil iberico relativo al primo trimestre 2013, infatti, ha fatto registrare un calo di mezzo punto su base congiunturale e del 2% su base annua.

 

Crisi Spagna: le ultime indicazioni sul Pil

I dati diffusi oggi confermano quindi i “numeri” provvisori comunicati dall’istituto nazionale di statistica. Sostanzialmente ribadito il trend di contrazione di un’economia che nel quarto trimestre 2012 aveva fatto registrare un calo dello 0,8% congiunturale e dell’1,9% tendenziale. Secondo la Banca Centrale iberica, il calo del Pil proseguirà anche nel trimestre in corso. Del resto, lo stesso governo di Madrid ha ribadito in più di una occasione di attendersi una flessione di almeno l’1,3% del corso del 2013. Dati e previsioni certamente allarmanti che unite ai numeri sulla disoccupazione (27% nell’ultimo mese) confermano la difficoltà dell’economia iberica di arginare la crisi.

Per quanto concerne invece l’inflazione, nel mese di maggio i prezzi al consumo hanno fatto registrare, secondo una stima preliminare, una accelerazione all’1,8% dopo l’1,5% del mese di aprile, a causa del boom dei prezzi dei generi alimentari.

 

Argomenti: