Pfizer e Moderna aumentano (e non di poco) i prezzi dei loro vaccini. Ecco quanto ci costano

I prezzi dei vaccini anti Covid prodotti venduti in Europa da Pfizer e Moderna sono aumentati notevolmente.

di , pubblicato il
Vaccini in azienda

Più che un semplice ritocchino all’insù. Pfizer e Moderna aumentano i prezzi dei loro vaccini contro il coronavirus venduti ai paesi europei. A renderlo noto è stato il Financial Times, dopo aver preso visione di alcuni stralci dei contratti firmati con l’Unione Europea. Ma di quanto sono aumentati i prezzi delle nuove forniture di vaccini Pfizer e Moderna? Sicuramente non di poco. Ecco cosa sta succedendo.

Pfizer e Moderna aumentano i prezzi dei vaccini venduti all’Europa

Secondo quanto è stato reso noto dal Financial Times, i prezzi dei vaccini anti Covid prodotti da Pfizer e Moderna e venduti in Europa sono aumentati notevolmente.

Si tratta, in particolare, di quanto previsto dagli ultimi contratti che i due colossi farmaceutici hanno firmato con l’Unione Europea per la fornitura di ben 2,1 miliardi di dosi entro il 2023.

Per l’esattezza, riporta il giornale finanziario:

  • Il prezzo del vaccino Pfzier è salito a 19,50 euro a dose, contro i 15,50 della precedente fornitura;
  • Moderna sale invece a 25,50 dollari a dose, contro i precedenti 22,60.

Pfizer e Moderna, ad oggi, si sono rifiutate di commentare il contratto con la Commissione Europea, citando la riservatezza.

“Al di là del contratto o dei contratti redatti pubblicati dalla CE, il contenuto rimane riservato e quindi non commenteremo”, hanno affermato i vertici di Pfizer.

La Commissione europea, martedì scorso, ha dichiarato che l’UE è in procinto di raggiungere l’obiettivo di vaccinare completamente almeno il 70% della popolazione adulta entro la fine dell’estate.

A maggio, l’UE sosteneva che avrebbe ricevuto più di un miliardo di dosi di vaccini entro la fine di settembre dalle quattro principali case farmaceutiche.

 

Articoli correlati

Argomenti: