Petrolio, quotazioni verso i 40 dollari tra scorte USA, export saudita e bassa crescita

Il prezzo del petrolio verso i 40 dollari al barile tra i timori per l'economia mondiale e l'eccesso di offerta, confermato dai dati sulle scorte USA.

di , pubblicato il
Il prezzo del petrolio  verso i 40 dollari al barile tra i timori per l'economia mondiale e l'eccesso di offerta, confermato dai dati sulle scorte USA.

Sempre più deboli le quotazioni del petrolio, che adesso tendono chiaramente a testare la barriera dei 40 dollari al barile. Il Wti americano prezza appena sopra ed è arrivato oggi a scendere fino a 40,25 dollari, salvo risalire al momento di una trentina di centesimi, ma restando in calo di oltre mezzo punto percentuale sulla chiusura di ieri. Non va meglio al Brent, che cede l’1,17% a 46,61 dollari. Su base mensile, il primo crolla del 20% e il secondo del 17,5%. Entrambi ripiegano verso i minimi degli ultimi 6 anni e mezzo. Ieri, il Dipartimento dell’Energia di Washington ha pubblicato i dati delle scorte negli USA alla fine della settimana scorsa, risultate in crescita di 2,6 milioni di barili a 456,21 milioni. Ciò lascerebbe ipotizzare un aumento della produzione o almeno della raffinazione in corso, ovvero dell’offerta di petrolio sul mercato, anche se dal mese di giugno gli USA hanno tagliato le loro estrazioni quotidiane per 250 mila barili. Ma sempre secondo il Dipartimento dell’Energia, la scorsa settimana gli USA hanno importato dal Canada 400 mila barili al giorno in più della settimana precedente a 3,39 milioni di barili al giorno. Allo stesso tempo, l’Arabia Saudita a giugno ha aumentato le esportazioni a 7,365 milioni di barili al giorno dai 6,935 milioni di maggio. In sostanza, il complesso dei numeri ribadisce l’aumento dell’offerta di petrolio, mentre avanzano i timori per il rallentamento dell’economia mondiale, a causa di una crescita inferiore alle attese nell’Eurozona nel secondo trimestre e segnali evidenti in tal senso anche in Cina. Questi elementi spingono a fare prevedere una domanda debole di greggio.   APPROFONDISCI – Petrolio verso i 15 dollari al barile? Lo dice un esperto finanziario    

Argomenti: