Pensioni, reddito di cittadinanza e flat tax: ultime notizie a fine settembre

Legge di Bilancio 2019: le mosse del Governo su pensioni, reddito di cittadinanza e flat tax, il punto a fine mese.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Legge di Bilancio 2019: le mosse del Governo su pensioni, reddito di cittadinanza e flat tax, il punto a fine mese.

La legge di Bilancio per il 2019 sarà incentrata sul superamento della riforma pensioni Fornero, l’introduzione del reddito di cittadinanza e l’avvio della flat tax. Nel weekend, il premier Giuseppe Conte ha ribadito che la prossima legge di Stabilità conterrà tutti i punti qualificanti del contratto di governo, aprendo di fatto le porte ai cavalli di battaglia rispettivi di Movimento 5 Stelle e Lega Nord. In comune, entrambe le forze politiche hanno la volontà di superare la legge Fornero. Nel contratto firmato da M5S e Lega appare quota 100, la stessa misura su cui ormai sembra sia stata trovata la quadra.

Pensione quota 100 a 62 anni

L’annuncio di Salvini di inizio settembre non si è dissolto con il caldo anomalo del mese che si sta per concludere. Quota 100 a 62 anni e 38 di contributi è diventata anche la prima scelta dell’esecutivo. Nel corso del primo anno (2019), la misura avrà costi pari a 8 miliardi di euro. In settimana, Alberto Brambilla ha fatto menzione ai fondi di solidarietà e di esubero come finanziamento per lo strumento previdenziale. La Lega ha presentato invece ha presentato il concetto di pace contributiva (chi dovesse avere buchi contributivi dopo il 1996 può colmarli con versamenti volontari, beneficiando inoltre di sconti per il recupero).

Reddito di cittadinanza

Anche il reddito di cittadinanza dovrebbe rientrare nella prossima legge di Bilancio. Per l’avvio della misura dovrebbero essere necessari circa 10 miliardi di euro. Le risorse verrebbero in parte prelevate dal Rei (Reddito d’inclusione), da dove si può attingere fino a 2,6 miliardi. Per i centri d’impiego invece il governo ha già a disposizione 750 milioni, cifra che vorrebbe raddoppiare grazie ai fondi europei.

Leggi anche: Reddito di cittadinanza, la battaglia del M5S si sposta in Europa: il piano per farlo partire subito

Flat tax

Flat tax al 15 per cento anche per autonomi, Srl, Sas e Snc che vantano ricavi fino a 65 mila euro. Il progetto della Lega Nord è ormai definito, così come i costi, che dovrebbero aggirarsi tra 1,5 e 1,7 miliardi di euro.

Leggi anche: Pensioni, quota 100 depotenziata: spunta il ricalcolo contributivo, l’arma segreta di Salvini

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Italia, Pensioni, Politica, Politica italiana