Pensioni, legge Fornero confermata l’assenza al Consiglio dei Ministri: cosa aveva promesso Salvini?

Manca la legge Fornero nel Decreto Dignità, dal Partito democratico proteste.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Manca la legge Fornero nel Decreto Dignità, dal Partito democratico proteste.

Working in progress. Potremmo sintetizzare così l’attuale momento del governo Conte, dove i due leader autentici sono Luigi Di Maio e Matteo Salvini, entrambi vicepremier ed entrambi ministri (il primo al Ministero del Lavoro e dello Sviluppo Economico, il secondo al Ministero dell’Interno). C’era grande attesa sul Decreto Dignità presente al tavolo del Consiglio dei Ministri di ieri sera e, più in generale, su quali sarebbero state le decisioni adottate dalla squadra del governo del cambiamento per quello che era uno dei primissimi appuntamenti politici importanti dell’esecutivo gialloverde. (Decreto dignità, quasi un milione di contratti a tempo determinato a rischio: diplomati e Pa i più colpiti)

Legge Fornero confermata l’assenza al Consiglio dei Ministri

Quasi nessuno dei migliaia di lavoratori in attesa di novità sulla riforma pensioni sperava più ormai in notizie positive dal Consiglio dei Ministri di ieri. Di recente, più volte sia Salvini che Di Maio hanno assicurato che il superamento della Legge Fornero avverrà già quest’anno, con l’introduzione nello specifico di quota 100, misura contemplata nel contratto di governo ma che ultimamente genera diverse polemiche tra gli utenti. Tutto dipenderà dalla versione di quota 100 che sarà adottata dall’esecutivo. I paletti di 64 anni di età e 36 di contributi non piacciono quasi nessuno ma sembrerebbero essere indispensabili per contenere i costi entro i 5 miliardi di euro all’anno.

Proteste dal Partito democratico

Dal Partito democratico, intanto, si leva un coro di protesta contro quella che viene definita come l’ennesima promessa non mantenuta dal nuovo governo. Il riferimento è alla mancata cancellazione della legge Fornero in occasione del primo Consiglio dei Ministri, contrariamente a quanto aveva annunciato Salvini nel mese di gennaio mentre era ospite del giornalista Floris alla trasmissione DiMartedì. In un articolo del 9 gennaio scorso, pubblicato da Ansa (titolo: Salvini, Fornero ha rovinato italiani), si possono rileggere le dichiarazioni pronunciate allora dal numero uno della Lega Nord: “Con orgoglio dico che la cancellerò al primo consiglio dei ministri che faremo. Così piangerà, questa volta davvero”.

Leggi anche: Pensioni, Salvini da Pontida contro la Fornero: “Ingiusta, disumana e profondamente sbagliata”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Italia, Pensioni, Politica, Politica italiana