Pensioni: Inps, 62,2% sono inferiori a 750 euro

Delle 11,11 milioni di pensioni con importo inferiore a 750 euro, solo il 44,3% beneficia di prestazioni legate a requisiti reddituali bassi

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Delle 11,11 milioni di pensioni con importo inferiore a 750 euro, solo il 44,3% beneficia di prestazioni legate a requisiti reddituali bassi

Il 62,2% delle pensioni vigenti al primo gennaio 2018 ha un importo inferiore a 750 euro. Questa percentuale, che per le donne raggiunge il 75,5%, costituisce solo una misura indicativa della “povertà”, per il fatto che molti pensionati sono titolari di più prestazioni pensionistiche o comunque di altri redditi.

Lo rileva l’Inps, precisando che delle 11,11 milioni di pensioni con importo inferiore a 750 euro, solo il 44,3% beneficia di prestazioni legate a requisiti reddituali bassi, quali integrazione al minimo, maggiorazioni sociali, pensioni e assegni sociali e pensioni di invalidità civile. In questo caso il divario tra i due generi è accentuato; infatti per gli uomini la percentuale di prestazioni con importo inferiore a 750 euro scende al 44,5% e se si analizza la situazione della categoria vecchiaia si osserva che questa percentuale scende al 23,0%, e di queste solo il 22,5% è costituito da pensioni in possesso dei requisiti a sostegno del reddito. Sempre per i maschi, si osserva che oltre un terzo delle pensioni di vecchiaia è di importo compreso fra 1.500 e 3.000 euro.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Pensioni