Pedofilia e Vaticano: il cardinale Pell indagato, una storia torbida di sevizie e stupri

Ancora uno scandalo di pedofilia e Vaticano e questa volta colpisce un personaggio molto di spicco: il cardinale Pell, accusato di sevizie a minori.

di , pubblicato il
Ancora uno scandalo di pedofilia e Vaticano e questa volta colpisce un personaggio molto di spicco: il cardinale Pell, accusato di sevizie a minori.

Si riapre la ferita di Pedofilia&Vaticano, piaga che la Chiesa non riesce a (non vuole?) debellare. Si tratta del cardinale australiano George Pell, indagato, secondo quanto riporta il Sidney Morning Herald, per almeno tre gravi reati, tra cui quello di stupro. Non si tratta di un cardinale qualunque, si tratta infatti di un personaggio molto in vista nel Vaticano: era stato infatti scelto da Papa Francesco in persona per portare un po’ di ordine e trasparenza nelle finanze della Chiesa.

Qui, La banca del Vaticano sotto Papa Francesco fa più utili, ma ha meno clienti.

La storia del cardinale Pell tra pedofilia e Vaticano

Il cardinale Pell è il funzionario in grado più elevato che in Vaticano sia mai stato indagato per pedofilia. Partiamo, ovviamente, dalla presunzione di innocenza, ma si tratta comunque di qualcosa che non potrà non suscitare un terremoto politico e non solo in Vaticano. L’alto prelato sembra disposto a tornare in Australia e nella notte ha diffuso una lunga nota in cui ha cercato di difendersi dalle accuse: ‘Non ho mai seviziato bambini’, queste le sue parole.

Argomenti: ,