Pedaggi autostrade, rincari in arrivo per milioni di automobilisti in vacanza

I rincari dei pedaggi nei tratti autostradali gestiti dalla società Aspi scatteranno a partire dal prossimo 1º luglio.

di , pubblicato il
I rincari dei pedaggi nei tratti autostradali gestiti dalla società Aspi scatteranno a partire dal prossimo 1º luglio.

Arriva l’estate e puntuali con lei anche i rincari dei pedaggi autostradali. Se non bastasse, il costo del greggio a livello internazionale è attualmente in netto calo rispetto alle settimane precedenti ma il prezzo alle stazioni di service per benzina e diesel rimane invariato. Per la cronaca, l’aumento dei prezzi per percorrere la rete autostradale italiana è figlio del termine del congelamento dei rincari che sarebbero dovuti scattare a inizio 2019.

Terminata la sospensiva, ecco puntuali arrivare gli aumenti.

Autostrade per l’Italia +0,18%

Ricordate Autostrade per l’Italia? L’estate scorsa il crollo del ponte di Genova aveva visto la società più importante della rete autostradale italiana finire nell’occhio del ciclone. L’opinione pubblica era apertamente contro la società controllata dalla famiglia Benetton, con politici di spicco del governo gialloverde che avevano paventato la revoca della concessione (si era parlato addirittura della nazionalizzazione dell’intera rete autostradale).

A distanza di quasi un anno siamo qui a parlare di un rialzo di poco inferiore all’1 per cento (+0,8 per cento), aumento chiesto da Autostrade per l’Italia nel mese di ottobre è concesso da quello stesso governo che la folla aveva applaudito convinta il giorno dei funerali per le vittime di Genova. Precisiamo come, in termini percentuali, quello richiesto (e ottenuto) da Autostrade per l’Italia sia il rincaro il più basso. I rincari dei pedaggi nei tratti autostradali gestiti dalla società Aspi scatteranno a partire dal prossimo 1º luglio.

Strada dei Parchi (Roma-Abruzzo) +19%

Nelle prossime settimane sarà protagonista anche la società Strada dei Parchi (Gruppo Toto), con l’aumento da record pari al 19%. Si tratta di una notizia importante dal momento che Strada dei Parchi gestisce le due autostrade tra la capitale Roma e la regione Abruzzo, percorse ogni giorno da migliaia di automobilisti italiani (la maggior parte pendolari) che raggiungono la città più importante d’Italia da est.

Tangenziali Milano +2,6%

Il rincaro dei pedaggi colpisce anche le Tangenziali di Milano, per cui il congelamento dell’aumento dei prezzi era durato fino ad oggi.

Rispetto ai rialzi di Autostrade per l’Italia e Strada dei Parchi, Tangenziali di Milano si pone a metà con un aumento pari al 2,6 per cento.

Leggi anche: Rivoluzione autostrade: nuovo meccanismo per le tariffe e telepedaggio unico

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,