Pagamenti Bitcoin attraverso Apple Pay, da oggi si può

Gli utenti BitPay potranno collegare la propria carta prepagata, ricaricata tramite Bitcoin o altre Crypto, ad Apple Pay.

di , pubblicato il
Bitcoin a quasi -25% dai massimi del mese

BitPay, il più grande fornitore al mondo di servizi di pagamento di Bitcoin e criptovaluta, ha annunciato, da pochi giorni, l’integrazione delle proprie carte prepagate con Apple Pay. E non è finita qui, secondo quanto riferito dallo stesso CEO, presto tale integrazione sarà estesa anche ad altri servizi, come Google Pay e Samsung Pay. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Pagamenti Bitcoin tramite Apple Pay

La notizia è stata data soltanto pochi gironi fa, attraverso un comunicato stampa pubblicato sul sito di BitPay.

In sostanza, da adesso gli utenti BitPay potranno collegare la propria carta prepagata, ricaricata tramite bitcoin o altre crypto, ad Apple Pay.

Grazie a questa integrazione, dunque, gli stessi utenti potranno effettuare acquisti contactless in negozio e online utilizzando l’iPhone, l’Apple Watch, l’iPad o il Mac.

Per attivare il servizio sarà sufficiente aggiornare l’App di BitPay all’ultima versione disponibile.

Purtroppo però, questa novità, almeno adesso, è valida soltanto negli Stati Uniti.

Stephen Pair, CEO di BitPay, attraverso un recente comunicato, ha dichiarato quanto segue:

“Abbiamo migliaia di clienti dell’app BitPay Wallet che usano la BitPay Card e sono sempre in cerca di nuovi posti e modi per spendere le loro crypto. L’integrazione con Apple Pay, e presto Google Pay e Samsung Pay, rende più facile e pratico usare la BitPay Card in più occasioni, dalle spese di tutti i giorni agli acquisti di lusso”.

Insomma, si tratta di una piccola nuova funzionalità che sicuramente verrà apprezzata dagli stessi utenti di questo servizio, e, in generale, da tutti gli estimatori del mondo crypto.

Articoli correlati

Argomenti: