Ordini e fatturato industria in netto calo a marzo, ripresa non solida

Ordini e fatturato in calo a marzo. La ripresa economica dell'Italia appare sempre meno solida.

di , pubblicato il
Ordini e fatturato in calo a marzo. La ripresa economica dell'Italia appare sempre meno solida.

Secondo l’Istat, a marzo sia il fatturato che gli ordini dell’industria in Italia sono risultati in calo rispetto al mese precedente rispettivamente dell’1,6% e del 3,3%. Quanto al primo, il risultato è la sintesi di un -2,6% sul mercato estero e del +0,1% su quello domestico. Gli ordinativi sono diminuiti, invece, sia sul mercato interno (-1,5%), sia su quello estero (-5,8%). Anche l’indice congiunturale degli ultimi 3 mesi per il fatturato registra un calo dell’1,1%. Su base annua, l’indice grezzo rileva una crescita degli ordini dello 0,1%, ma una contrazione del fatturato del 3,7% (-3,6% corretto per gli effetti del calendario: -4,4% sul mercato interno e -2,2% su quello domestico). Per il fatturato, la crescita tendenziale maggiore si ha nella fabbricazione di computer e prodotti di elettronica (+6,5%), mentre il calo maggiore si registra nella fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (-22,4%). Gli indici destagionalizzati del fatturato segnano su base mensile un +3,2% per l’energia, mentre i beni intermedi e quelli strumentali calano entrambi del 2,5%, -0,6% i beni di consumo. Gli incrementi maggiori su base tendenziale per gli ordini si hanno, invece, nella fabbricazione di mezzi di trasporto (+30,7%), mentre la flessione più ampia si ha nella metallurgia e fabbricazione di prodotti in metallo (-13,2%).

Argomenti: , , ,