Obbligo pneumatici invernali: cosa cambia dal 15 novembre e veicoli coinvolti

Dal 15 novembre scattano gli obblighi di pneumatici invernali o catene a bordo.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Dal 15 novembre scattano gli obblighi di pneumatici invernali o catene a bordo.

Dopo il blocco delle auto diesel e le nuove norme sulla circolazione delle auto inquinanti in alcune regioni del Nord, per gli automobilisti arriva una nuova data da ricordare. Dal 15 novembre, infatti, tutte le auto dovranno essere dotate di pneumatici invernali o catene a bordo. Chi non si adeguerà alla norma andrà incontro a multe.

Gomme invernali dal 15 novembre

Scatta l’obbligo delle gomme invernali dal prossimo 15 novembre. Da questa data e per i successivi 5 mesi, quindi fino al 15 aprile 2019, tutti gli automobilisti dovranno munirsi di catene o gomme invernali a bordo.  Chi non si adeguerà alla regola rischia multe che partono da 41 euro nei centri abitati, 84 euro fuori dai centri abitati e 300 euro per chi guiderà senza gomme invernali o catene a bordo in autostrada più 3 punti in meno sulla patente. Da qualche anno ormai, chi possiede un veicolo sa che da novembre parte l’obbligo dei pneumatici invernali. La causa va ricercata non solo nel rischio neve che coinvolge il nostro paese ma anche le temperature che durante i mesi invernali spesso scendono al di sotto dei 7 gradi. Come spiega all’Ansa Marco Pozzoli, Product Manager Winter di Pirelli, “I pneumatici invernali sono sviluppati e testati proprio in modo tale da aumentare l’aderenza alla strada in queste particolari condizioni e assicurano le migliori prestazioni, non è solo una questione di sanzioni, ma soprattutto di sicurezza alla guida, sia per se stessi che per gli altri”. Pozzoli, oltre a spiegare la differenza tra gomme invernali e gomme estive, sottolinea che un buon compromesso tra gomme estive e invernali è il pneumatico “all season” da usare tutto l’anno consigliato, in particolare, a chi “usa l’auto principalmente in città, per viaggi brevi e in situazioni meteorologiche non estreme come in montagna”.

Per chi vale l’obbligo di gomme invernali

Dal 15 novembre 2018 al 15 aprile 2019 la direttiva  del ministero dei Trasporti obbliga la presenza di catene o gomme a bordo spiegano che: “i veicoli devono essere muniti ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o ghiaccio”. A dover seguire la direttiva sono i mezzi a quattro ruote, automobili, tir e mezzi pesanti.

Costi per gli italiani

Sicuramente quello delle gomme invernali è un business importante, lasciando stare la sicurezza che i pneumatici invernali possono fornire, gli italiani sono obbligati a far fronte ad un costo non proprio esiguo. Mediamente le gomme invernali hanno un prezzo di minimo 35/40 euro l’una ma molto spesso costano di più, anche oltre 70 euro l’una arrivando così ad una spesa di 300 euro o più. Per aiutare gli automobilisti nella scelta delle gomme più adatte è disponibile  il portale trovagomme.it che aiuta a trovare la migliore soluzione per la propria auto, considerando il modello e la zona in cui si vive e si circola maggiormente.

Leggi anche: Blocco Auto Euro 6: ecco i modelli diesel che potranno circolare due anni in più

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Italia