Nutella Biscuits, successo oltre le previsioni e il Covid fa bene alle vendite

Ferrero ha venduto oltre 1 miliardo di biscotti con crema spalmabile. L'obiettivo era inferiore alla metà. I biscotti sono arrivati nel momento migliore, cioè in era Covid.

di , pubblicato il
Oltre un miliardo di Nutella Biscuits venduti in appena un anno

Ferrero è lieta di annunciare di avere venduto in Italia oltre 1 miliardo di Nutella Biscuits in un anno. Sono state 47 milioni le confezioni acquistate da 7 milioni di famiglie, quando l’obiettivo che il colosso alimentare di Alba (Cuneo) si era dato si fermava a 25 milioni. Questo significa che le previsioni sono state sostanzialmente raddoppiate e che il lancio dei biscotti con crema di nocciole spalmabile si è rivelato un successo senza ombra di dubbio. Del resto, il boom delle vendite nelle prime settimane era stato un buon presagio. E adesso, il gruppo vuole portare a 230 unità il personale addetto alla produzione della linea.

Barilla risponde a Ferrero: Nutella Biscuits vs Biscocrema, chi vincerà la guerra al supermercato?

I Nutella Biscuits sbarcarono sul mercato italiano nel novembre 2019 e fu subito mania. Gli scaffali nei supermercati rimasero vuoti per diverse settimane, a causa di acquisti nettamente superiori alla produzione. Su internet, ci fu chi vendette i biscotti dall’estero anche per 5 volte il prezzo ufficiale di 2,99 euro per confezione. Probabile che si trattò di una strategia di marketing studiata quella di Ferrero, con rifornimenti tenuti inizialmente bassi, al fine di generare l’idea di un prodotto che andasse a ruba.

Il lockdown per Covid sprona le vendite

La tempistica del lancio stesso fu volutamente fortunata, cioè a un mese e mezzo dal Natale, festività caratterizzata da boom di vendite di dolciumi, in particolare. E nel frattempo, milioni di famiglie avevano avuto modo di assaporare e apprezzare il nuovo biscotto. Il resto non era immaginabile per la stessa Ferrero. Poco prima della primavera, l’Italia va in lockdown, a causa di una imprevedibile pandemia che con l’autunno è tornata a colpire tutta Europa.

Il Covid costringe 60 milioni di italiani a restare a casa, i consumi alimentari s’impennano, per il resto crollano. E questo fenomeno globale non ha fatto che sostenere le vendite dei Nutella Biscuits.

Nutella Biscuits, online confezione a 14,00 euro: mossa studiata dalla Ferrero?

Le confezioni sono da 22 cialde per un peso complessivo di 304 grammi. Il general manager Angelo Massaro ha spiegato che i ricavi delle vendite sono stati 141 milioni di euro, a fronte di un mercato dei biscotti che nell’ultimo anno è cresciuto del 13%, pari a 185 milioni in valore (effetto Covid?). Pertanto, il nuovo prodotto ha inciso per circa i tre quarti dell’aumento domestico e ha raggiunto una quota di mercato dell’8,5% sul totale. In altre parole, un biscotto su 12 sgranocchiato negli ultimi 12 mesi è stato un Nutella Biscuit, così come 3 biscotti su 4 acquistati in più rispetto all’anno scorso.

E adesso che tutta Italia si trova già in semi-lockdown e che ci stiamo avviando verso chiusure più restrittive, similmente alla primavera scorsa, il successo dei Nutella Biscuits non potrà che crescere. I supermercati verranno presi d’assalto di ogni bene venduto e necessario a tenersi occupati con la pancia e la mente nelle settimane dure che verranno. Ad Alba, la prospettiva degli straordinari per rifornire gli scaffali.

[email protected] 

Argomenti: , ,