Nuovo Dpcm e regole sugli ospiti: come cambieranno le visite ai parenti

Visite ai parenti e ospiti, cosa cambia con il nuovo Dpcm?

di , pubblicato il
Ritorno alla normalità estate

Nel nuovo Dpcm del 16 gennaio oltre alla proroga dello stato di emergenza, l’istituzione della zona bianca e le nuove regole per bar, ristoranti e divieto spostamento tra Regioni, ci saranno anche le regole per la visita ai parenti.

Come cambiano le visite ai parenti

Sembra ormai certo che sarà inserita la possibilità di andare a trovare i parenti una volta al giorno nel limite di due persone, come già inserito durante le feste di Natale. A fare chiarezza è stato il ministro Speranza: “Non ci saranno controlli nelle case ma nelle zone dove gli spostamenti sono vietati sarà consentito andare in due adulti e minori di 14 anni a trovare amici e parenti. Pensiamo di confermare tutte le misure vigenti: coprifuoco, chiusure palestre e piscine eccetera”

Questo significa che sarà possibile uscire da casa una volta al giorno anche se in zona arancione e rossa per andare a far visita ad un parente.

Il nuovo Dpcm sembra puntare al divieto di assembramento in strada e per questo motivo sarà vietato acquistare cibo e bevande da asporto dopo le ore 18 nei bar per evitare che le persone si fermino in strada. L’intenzione è quella di evitare i famosi weekend arancioni nazionali.

Il nuovo Dpcm che entrerà in vigore dal 16 gennaio dovrebbe avere una durata di almeno 30 giorni o 45 giorni al massimo e manterrà tutte le regole già valide relative a chiusure palestre, cinema, piscine, centri commerciali il sabato e chiusura bar e ristoranti alle 18 nelle regioni gialle.

Le parole di Ricciardi

Nel frattempo, Walter Ricciardi ha rilasciato un’intervista ad Huffintgontpost in cui ha parlato della gravità della situazione attuale. Secondo il consulente del ministro della Salute, l’unica soluzione è chiudere tutto con un nuovo lockdown: “Chiudere tutto per un mese con questi numeri non c’è altra soluzione. Bisogna ragionare sulla base dei numeri e delle evidenze scientifiche, non inseguire obiettivi utopici. E i numeri dicono che senza misure decise ed energiche a febbraio arriviamo a novantacinquemila morti”.

Vedi anche: Nuovo Dpcm 16 gennaio con regole più dure per fermare la pandemia

[email protected]

Argomenti: ,